Piazza Affari chiude in forte calo, a picco i bancari

Il FTSE MIB ha perso il 2% a 15.624,23 punti.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano ha chiuso oggi in forte ribasso. Il FTSE MIB ha perso il 2% a 15.624,23 punti. Su Piazza Affari ha pesato il nuovo aumentato dei timori relativi alla crisi del debito. Secondo quanto riporta il "Financial Times" l'Italia potrebbe aver bisogno di lanciare delle nuove misure di austerità. PIMCO ha inoltre avvertito che la Spagna potrebbe entrare in un circolo vizioso di debito e deflazione. Lo spread tra il BTP e il Bund si è allargato di conseguenza a 335 punti. In questo contesto i bancari sono andati a picco. Banca Popolare di Milano (IT0000064482) ha perso il 6,6%, Banco Popolare (IT0004231566) il 6,8%, Banca Popolare dell'Emilia Romagna (IT0000066123) il 3,8%, Intesa Sanpaolo (IT0000072618) il 4,7% e UniCredit (IT0000064854) il 5%.
Autogrill (IT0001137345) ha guadagnato controtendenza il 2,4%. Sul mercato è circolata oggi la voce che il leader nella ristorazione autostradale e aeroportuale potrebbe scorporare le sue attività retail.

Migliori Peggiori
Ferragamo +2,7 % Banco Popolare -6,8 %
Autogrill +2,4 % Banco Pop Milano -6,6 %
Luxottica +0,8 % UniCredit -5,0 %
Ansaldo STS +0,7 % Intesa Sanpaolo -4,7 %
ENEL Green Power +0,4 % Banca Pop E. Rom -3,8 %
Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro