Piazza Affari chiude in rosso, realizzi sui bancari

Il FTSE MIB ha perso lo 0,7% a 16.787,15 punti.

CONDIVIDI

Dopo quattro sedute positive di fila la Borsa di Milano ha chiuso oggi in ribasso. Il FTSE MIB ha perso lo 0,7% a 16.787,15 punti. Su Piazza Affari ha pesato l'aumento dei timori relativi alle prospettive dell'economia. La Cina ha abbassato per la prima volta da otto anni anni il suo obiettivo di crescita economica. L'indice PMI Composite è calato nella zona euro a febbraio più di quanto previsto dagli economisti. Anche la Grecia è tornata a preoccupare gli investitori. Moody's ha tagliato il rating su Atene da "Ca" a "C". Si tratta dell'ultimo gradino di valutazione dell'agenzia statunitense. In questo contesto sui bancari sono scattate delle prese di beneficio. Banca Popolare di Milano (IT0000064482) ha perso il 2,1%, Banca Popolare dell'Emilia Romagna (IT0000066123) il 3,1%, Intesa Sanpaolo (IT0000072618) lo 0,7%, Banco Popolare (IT0004231566) l'1,3% e UniCredit (IT0000064854) lo 0,7%. Finmeccanica (IT0001407847) ha chiuso in ribasso del 2,9%. Il gruppo industriale ha spostato la pubblicazione dei risultati del 2011 dal 14 al 27 marzo senza fornire delle motivazioni. Diasorin (IT0003492391) ha guadagnato controtendenza il 2%. UBS ha confermato oggi il suo rating di "Buy" sul titolo della società produttrice di strumenti per diagnostica.

Migliori Peggiori
Diasorin +2,0 % Banca Pop E. Rom -3,1 %
Ferragamo +1,0 % Finmeccanica -2,9 %
Campari +1,0 % Tenaris -2,6 %
A2A +0,3 % Buzzi Unicem -2,5 %
Impregilo +0,3 % Banco Pop Milano -2,1 %
Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro