Piazza affari riemerge dagli inferi

Il FTSE MIB ha guadagnato l'1,2% a 18.510,53 punti.

CONDIVIDI

Dopo sei sedute negative di fila la Borsa di Milano ha chiuso oggi in rialzo. Il FTSE MIB ha guadagnato l'1,2% a 18.510,53 punti. Per Piazza Affari è stata una nuova giornata al fulmicotone. Pochi minuti dopo l'apertura il FTSE MIB è arrivato a perdere fino al 5%. Molti titoli sono stati sospesi per eccesso di ribasso. La situazione si è stabilizzata solo verso mezzogiorno per migliorare in seguito progressivamente. Nonostante ciò la volatilità è rimasta molto elevata. A ridare fiducia al mercato è stata l'odierna asta di BOT ad un anno. Nonostante il balzo del rendimento il Tesoro ha potuto collocare l'intero importo e la domanda è stata soddisfacente. La lista dei rialzi è stata guidata dai titoli che avevano sofferto in particolar modo durante le scorse sedute. Azimut (IT0003261697) ha guadagnato l'8,1%, Banca Popolare di Milano (IT0000064482) il 7,3% e UniCredit (IT0000064854) il 5,9%. STMicroelectronics (NL0000226223) ha perso il 3,9%. La rivale statunitense Microchip Technology (US5950171042) ha tagliato le sue stime per il secondo trimestre. Novellus Systems (US6700081010), un fornitore di apparecchiature per la produzione di semiconduttori, ha fornito inoltre un debole outlook sul corrente trimestre.

Migliori Peggiori
Azimut +8,1 % STMicroelectronics -3,9 %
BPM +7,3 % Fondiaria-SAI -3,0 %
UniCredit +5,9 % Atlantia -2,7 %
UBI Banca +5,5 % Buzzi Unicem -2,7 %
Banca MPS +5,2 % Impregilo -2,4 %
Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro