Valore azioni Saipem a 5,5 euro: scattano prese di profitto rally? Focus su vendita Drilling Onshore

Il titolo più in difficoltà sul Ftse Mib oggi 1 giugno è Saipem. La quotata del settore engineering si sta avvicinando al giro di boa delle 13,30 con un calo del 2,2 per cento a quota 5,5 euro. L’andamento del titolo oil è di decisamente peggiore rispetto a quello generale del Ftse Mib. Nonostante la flessione in atto oggi, la performance di Saipem su base mensile continua ad essere positiva. Il titolo, infatti, rispetto ad un mese fa evidenzia un rialzo del 6,75 per cento. Resta invece drammatico l’andamento su base annua che vede Saipem in calo di quasi il 44 per cento.

Nel corso delle ultime sedute, Saipem aveva lanciato segnali interessanti. Ieri il titolo era salito fino a 5,73 euro e, più in generale, tutta l’ultima Ottava, ad eccezione della sessione di mercoledì, aveva visto la quotata oil in verde. Alla luce di tali dati, è evidente che Saipem oggi sia alle prese con le naturali prese di profitto. Compito dell’investitore è comprendere se quella in atto oggi sia solo una parentesi oppure se ci sia spazio per un ulteriore ribasso.

Accordo Saipem KCA Deutag: ecco cosa riguarda

Nonostante la prevalenza delle vendite, le notizie price sensitive potenzialmente positive per il titolo oil non mancato. Questa mattina è stata la stessa società engineering a rendere nota la sottoscrizione di un accordo vincolante con KCA Deutag avente ad oggetto la vendita della totalità delle attività di Drilling Onshore a fronte di un corrispettivo in denaro di 550 milioni di dollari oltre a una partecipazione del 10 per cento nel capitale della stessa KCA Deutag. Una notizia forte, che però non ha avuto alcun impatto positivo sul valore delle azioni Saipem per un motivo ben preciso: era stata già scontata dal mercato.

La cessione, infatti, era prevista da tempo e, come evidenziato dalla stessa società, consente a Saipem di fare un ulteriore passo in avanti verso un modello di business che sia più focalizzato e resiliente. Obiettivo della società, infatti, è quello di concentrare gli sforzi nel settore delle trivellazioni offshore e al tempo stesso sostenere il raggiungimento degli obiettivi di struttura di capitale e di liquidità.

Per offrire ai nostri lettori maggiori spunti di riflessione, ricordiamo che nel 2021 l’attività di perforazione a terra di Saipem aveva generato ricavi per 347 milioni di euro e un Ebitda Adjusted pari a 82 milioni di euro. Per quanto riguarda le previsioni 2022 (esercizio in corso), l’outlook è per un Ebitda Adjusted del drilling onshore a circa il 20 per cento dell’Ebitda consolidato Adjusted della quotata.

Vuoi fare trading online sulle azioni senza pagare commissioni? Il broker eToro (qui il sito ufficiale) ti offre questa possibilità. In più con eToro bastano 50 dollari (deposito minimo) per iniziare a fare trading.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Saipem

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.