eToro

Mercati USA - Sotto la lente: Il settore aurifero

Non solo oro nero: anche i prezzi del metallo giallo sono saliti sensibilmente negli ultimi tempi mettendo le ali ai titoli del settore aurifero. Questa settimana molte delle maggiori imprese impegnate nell'estrazione dell'oro comunicheranno i loro dati di bilancio. Come nel caso delle aziende petrolifere è attesa una forte crescita degli utili e dei ricavi. L'oro intanto quota al di sopra di $430, il massimo livello raggiunto dallo scorso aprile. Le ragioni per spiegare questa nuova impennata sono numerose: la prima è la perdita di valore del dollaro, rispetto all'euro. Il dollaro e' in forte flessione questa mattina su tutti i mercati valutari : occorrono $1,28 per acquistare un euro. Non accadeva dal marzo di quest'anno. Mentre il prezzo del petrolio macina da oltre un mese quotidianamente nuovi record, l'oro non era apparso particolarmente reattivo ai recenti avvenimenti. I suoi prezzi, si sono mantenuti nell'ultimo semestre stabili nella fascia di prezzo tra $390 e $420. Il fatto e' che, mentre il greggio sembra puntare a quota $60 e reagisce puntualmente a qualunque avvenimento che possa acuire la tensione internazionale, il prezzo dell'oro ha mostrato recentemente un affievolimento della forte correlazione storica con quello del petrolio, fermo restando quella inversa con il dollaro. Il "ratio" tra l'oro nero e l'oro giallo si riequilibrera' verso l'alto?
Le attese dei produttori per il prossimo semestre sono per un aumento dei prezzi del metallo giallo.
Dalle prime trimestrali dei titoli del settore comunicate già la settimana scorsa si nota come il processo di estrazione e di accumulazione del metallo nobile continui procrastinando invece il momento della vendita. Le attese dei produttori per i prossimi due trimestri sono di un incremento dei prezzi, sulla spinta di timori di fiammate inflazionistiche e la forte richiesta da parte del primo acquirente mondiale, che è l'India subito seguita dalla Cina.
Tra le trimestrali è attesa oggi quella di Harmony Gold (ZAE000015228) che la scorsa settimana ha lanciato un'Opa su Gold Fields (ZAE000018123). Domani sarà la volta di Barrick Gold(CA0679011084), mercoledì di Newmont Mining(US6516391066), attualmente leader del settore. Giovedì sarà Gold Fields, quarta impresa aurifera a livello mondiale, a presentare la sua trimestrale, venerdì infine sono attesi i risultati di AngloGold Ashanti (ZAE000043485).
Mentre i principali indici di borsa americani hanno aperto in ribasso il Philadelphia Gold & Silver guadagna al momento il 2,1% a 104,55 punti.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato