Software: Oracle alza la posta su PeopleSoft

CONDIVIDI
Oracle (US68389X1054) ha annunciato oggi di aver alzato l'offerta per PeopleSoft (US7127131065) di circa il 15% passando da $21 a $24 per azione. L'impresa di Larry Ellison sarebbe pronta a sborsare $8,8 miliardi, $1 miliardo in più della predente offerta, per la più piccola rivale. Oracle ha dichiarato che questa è la miglior e definitiva offerta che intende fare. In caso Oracle non dovesse raggiungere per la la mezzanotte del 19 novembre la maggioranza di PeopleSoft l'Opa sarà ritirata. PeopleSoft ha invitato i suoi azionisti di non reagire alla nuova offerta prima di aver ricevuto nuove indicazioni dal Consiglio di Amministrazione. La nuova proposta arriva in seguito all'ok dato la scorsa settimana dall'Unione Europea all'acquisizione. La vicenda Oracle-PeopleSoft dura ormai da più di 17 mesi. PeopleSoft ha già rifiutato per quattro volte le diverse offerte di Oracle. Dal punto di vista legale la fusione è divenuta più probabile da quando la corte distrettuale di San Francisco ha deciso che l'Opa non viola le leggi antitrust americane.
Il titolo di PeopleSoft reagisce naturalmente molto bene alla notizia e guadagna al momento l'11,1% a $23,07. Oracle perde lo 0,5% a $12,60.

Sulla vicenda vedi anche: PeopleSoft-Oracle: Il mercato specula su un accordo

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption