High-tech: J.P. Morgan consiglia di puntare sui videogiochi

CONDIVIDI
Dopo un'aspra battaglia durata più di diciotto mesi, dopo le mille querele e i colpi di scena a ripetizione a molti non sembrerà vero: i vertici di Oracle (US68389X1054) e PeopleSoft (US7127131065) hanno annunciato oggi l'unione tra le due imprese. L'operazione verrà conclusa già il prossimo gennaio. Oracle pagherà per la più piccola concorrente $10,3 miliardi o $26,50 per azione. La nuova offerta avrebbe convinto il management di PeopleSoft che avrebbe quindi dato il suo accordo alla fusione.
Nel pre-borsa PeopleSoft guadagna al momento il 10,4% a $26,39. Oracle, che oggi ha comunicato anche i suoi dati trimestrali di bilancio, sale del 6,5% a $14,15.
Ricordiamo che l'ultima offerta di Oracle ammontava a $24 per azione. La società di Larry Ellison aveva comunicato a novembre che questa offerta sarebbe stata la "migliore e definitiva". Nonostante Oracle avesse ricevuto la maggioranza dei titoli di PeopleSoft, il management di quest'ultima aveva rifiutato però l'offerta ritenendola ancora "inadeguata".
Borsainside.com ha seguito la vicenda attentamente ed indicato più volte nei mesi scorsi che la fusione tra le due imprese sarebbe diventata molto probabile. Vedi per esempio:
PeopleSoft-Oracle: Il mercato specula su un accordo
Software: Oracle alza la posta su PeopleSoft
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro