Check Point Software: Wedbush Morgan è bullish sul titolo

CONDIVIDI
Google (US38259P5089) ha l'intenzione di creare una biblioteca universale online. L'impresa del famoso motore di ricerca ha annunciato oggi di aver raggiunto a questo scopo un accordo con Harvard, Stanford, l'Università del Michigan, la New York Public Library ed Oxford. Le biblioteche hanno ceduto i diritti di indicizzazione dei loro cataloghi a Google. L'Università del Michigan, Standford ed Harvard hanno anche acconsentito alla scannerizzazione dei loro volumi che potranno in futuro essere consultati in Internet se non protetti da copyright. Il progetto è molto ambizioso. Solo l'Università del Michigan metterà a disposizione sette milioni di volumi. Questo dovrebbe essere però solo il primo passo verso la creazione di una biblioteca universale online che dovrebbe contenere un giorno i testi di gran parte dei libri presenti al mondo. Il mercato ha accolto positivamente la notizia. Il progetto corrisponde senza dubbio alla strategia e alla missione di Google di essere una specie di tempio del sapere online. Ancora una volta Google sembra aver sorpreso con una mossa giusta al momento giusto ed aver spiazzato così le principali concorrenti. Il titolo guadagna al momento il 2,6% a $174,95.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro