Alcoa: La nuova stagione degli utili parte con il piede giusto

CONDIVIDI
Classico dalle "stelle alle stalle" per Pfizer (US7170811035). Appena due giorni fa il mercato aveva accolto molto positivamente il piano di riassetto del colosso dell'industria farmaceutica, vedi: Pfizer: Il 2005 sarà  un anno di transizione. Dopo molte notizie negative il peggio sembrava essere ormai passato. Ma oggi è arrivata una nuova doccia fredda. Su richiesta della FDA (Food and Drug Administration) Pfizer ha annunciato di aver sospeso le vendite del suo farmaco antidolorifico Bextra. Le autorità  statunitensi sarebbero giunte alla conclusione che i rischi del prodotto sono maggiori dei suoi possibili benefici. Pfizer dovrà  aggiungere inoltre una nuova avvertenza nella confezione del Celebrex, l'altro suo importante farmaco antinfiammatorio. Torna quindi alla ribalta il problema degli antinfiammatori COX-2 che ha pesato già  lungo sul comparto dell'industria farmaceutica. Ricordiamo che lo scorso settembre Merck (US5893311077) aveva dovuto ritirare dal mercato il farmaco antiartrite Vioxx perchè nuovi studi avevano dimostrato che il prodotto potrebbe aumentare i rischi per l'apparato cardiocircolatorio. Da allora tutti i farmaci che si basano sugli inibitori COX-2 si trovano sotto inchiesta. A febbraio la vicenda sembrava essere terminata perchè la commissione di indagine della FDA aveva stabilito a sorpresa che il Vioxx poteva tornare in commercio e gli altri farmaci COX-2 come Bextra e Celebrex potevano restare sul mercato.
Il titolo di Pfizer perde al momento il 4,1% a $25,76. La notizia pesa su tutto il settore farmaceutico in generale.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro