I giudizi degli analisti di oggi sulle blue chips europee

CONDIVIDI
Dell Computer (US24702R1014) ha presentato ieri dopo la chiusura delle contrattazioni al Nasdaq una trimestrale che ha corrisposto esattamente alle attese del mercato. Nei tre mesi febbraio-aprile i ricavi di Dell sono cresciuti rispetto allo stesso periodo del 2004 del 16% a $13,4 miliardi. L'utile per azione è aumentato del 32% a $0,37 per azione. Gli analisti avevano atteso in media appunto ricavi di $13,4 miliardi ed un utile per azione di $0,37. In linea con le previsioni degli esperti di Wall Street anche l'outlook sul secondo trimestre. Dell attende ricavi di $13,6-13,8 miliardi ed un utile per azione di $0,37-0,39. Gli analisti prevedono in media ricavi di $13,64 miliardi ed un utile per azione di $0,38. Il titolo ha reagito ai dati nel dopo-borsa con un solido rialzo: +2,6% a $37,58. I dati hanno rassicurato gli investitori che dopo la deludente trimestrale di IBM (US4592001014) avevano temuto un calo della crescita anche per Dell. Il colosso texano dei computer ha invece mostrato ancora una volta di poter crescere molto più velocemente della concorrenza. Il management ha dichiarato inoltre di essere ottimista sui prossimi mesi. La domanda continuerebbe ad essere robusta. Un tono completamente diverso da quello di IBM che aveva espresso invece molta prudenza sulle ulteriori prospettive del settore per il resto dell'anno.
Sulla situazione tecnica del titolo vedi: Dell Computer: Continua la pressione sul titolo.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption