Mercati USA: Cosa attendersi questa settimana

CONDIVIDI
La scorsa settimana i mercati azionari statunitensi hanno registrato una performance contrastata. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,2%, l'S&P 500 e il Nasdaq Composite hanno perso invece rispettivamente lo 0,5% e lo 0,6%. Sulla performance dei listini hanno pesato soprattutto l'alto prezzo del petrolio e l'aumento dei rendimenti dei bond. A causa delle tensioni tra l'Iran e la comunità internazionale il future sul Crude (scadenza maggio) ha chiuso giovedì scorso a $69,32 al barile (vedi: Borsainside petrolio), non lontano dai record storici di $70,85 al barile raggiunti nell'agosto del 2005. Sempre giovedì i rendimenti dei bond decennali USA sono tornati per la prima volta dal giugno 2002 al di sopra del 5%. Il mercato da per scontato che il FOMC alzerà nella sua prossima riunione di maggio i tassi d'interesse di un ulteriore quarto di punto. La settimana borsistica che si apre oggi rappresenterà una specie di "maratona" per gli investitori. Oggi e nei prossimi giorni è attesa infatti una pioggia di importanti dati macroeconomici e societari che potrebbero influenzare l'andamento dei mercati anche nel medio termine.
Sul fronte macroeconomico l'attenzione degli investitori si concentrerà sui dati di marzo sull'inflazione e sul rapporto della Federal Reserve (Fed minutes) sulla sua riunione del 28 marzo. Dai tre appuntamenti dovrebbero arrivare delle fondamentali indicazioni per poter cercare di prevedere l'ulteriore andamento del costo del denaro negli USA. L'annuncio dell'indice dei prezzi alla produzione (PPI, Producer Price Index) è atteso per domani mentre mercoledì verrà comunicato l'indice dei prezzi al consumo (CPI, Consumer Price Index). Se i due dati dovessero mostrare che l'inflazione cresce più del previsto allora i mercati dovrebbero reagire negativamente. La stessa cosa dovrebbe succedere se la Fed dovesse indicare domani con il suo rapporto (Fed minutes) che l'inflazione continua a preoccupare. Tra gli altri dati macroeconomici della settimana già oggi verrà comunicato il NY Empire State Index, un importante indicatore per il settore manifatturiero. Domani sono in pogramma oltre al PPI l'annuncio dei dati sulle costruzioni di nuove case (Housing Stars) e sui permessi di costruzione (Building Permits). Giovedì infine verranno comunicati il Philadelphia Fed per aprile e i Leading Indicators sull'attività economica americana a marzo.
Sul fronte societario è attesa per questa settimana la prima grande ondata di trimestrali della nuova stagione degli utili. Nei prossimi giorni presenteranno i loro dati di bilancio ben 119 imprese dell'S&P 500 e quasi la metà dell'aziende i cui titoli sono contenuti nel Dow Jones. Dopo i dati arrivati la scorsa settimana gli investitori guarderanno in particolar modo alle stime sui prossimi mesi. Le deboli previsioni date da AMD (US0079031078) e General Electric (US3696041033) hanno aumentato infatti i timori su un possibile rallentamento della crescita delle imprese statunitensi durante il corso dell'anno. I nomi di prestigio che comunicheranno i loro risultati sono talmente tanti che è impossibile fare qui un breve riassunto senza tralasciarne qualcuno. Per domani segnaliamo le trimestrali di IBM (US4592001014), Motorola (US6200761095), Texas Instruments (US8825081040) e Yahoo! (US9843321061). Mercoledì comunicheranno tra l'altro i loro dati di bilancio Apple (US0378331005), eBay (US2786421030), Intel (US4581401001) e Pfizer (US7170811035). Prudential ha ribadito la scorsa settimana il suo scetticismo su Intel (vedi: Semiconduttori: Prudential taglia le stime su Intel). In effetti i dati e l'outlook del colosso dei semiconduttori non dovrebbero riservare delle sorprese positive. La notizia potrebbe essere però in gran parte già scontanta nel titolo. La trimestrale più attesa di giovedì è sicuramente quella di Google (US38259P5089). Gli analisti attendo in media un fatturato di $1,467 miliardi ed un utile per azione di $1,97. Il titolo del colosso di Internet ha ripreso ultimamente vigore ed è ritornato al di sopra della soglia dei $400. JMP Securities ha avvertito però la scorsa settimana che le ricerche online starebbero aumentando meno del previsto (vedi: Google: JMP è meno bullish sul titolo). Se il broker dovesse avere avuto in qualche modo ragione allora il corso delle azioni di Google dovrebbe cadere sotto pressione. Sempre giovedì è in programma la trimestrale del colosso dell'automobile General Motors (US3704421052) mentre venerdì sarà la grande concorrente Ford (US3453708600) a presentare i suoi dati.

Qui sotto un calendario con le principali trimestrali della settimana: Lunedì 17 aprile
Citigroup (US1729671016) Knight Ridder (US4990401030) SunTrust (US8679141031) Wachovia (US9299031024)

Martedì 18 aprile
Allstate (US0200021014) Amgen (US0311621009) Boston Scientific (US1011371077) CSX (US1264081035) Dow Jones & Co. (US2605611050) Freeport McMoRan (US35671D8570) Gilead Sciences
(US3755581036) IBM (US4592001014) Johnson & Johnson (US4781601046) KeyCorp (US4932671088) Manpower (US56418H1005) Mattel (US5770811025) Merrill Lynch (US5901881087) Motorola (US6200761095) Pepsi Bottling (US7134091005) Seagate Technology (KYG7945J1040) State Street (US8574771031) Teradyne (US8807701029) Texas Instruments (US8825081040) TravelZoo (US89421Q1067) U.S. Bancorp (US9029733048) UnitedHealth (US91324P1021) Washington Mutual (US9393221034) Wells Fargo (US9497461015) Yahoo! (US9843321061)

Mercoledì 19 aprile
Abbott Laboratories
(US0028241000) Apple (US0378331005) AT&T (US00206R1023) Coca-Cola (US1912161007) E*Trade (US2692461047) eBay (US2786421030) Freescale (US35687M1071) General Dynamics (US3695501086) Genzyme (US3729171047) Honeywell (US4385161066) Intel (US4581401001) J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) Juniper Networks (US48203R1041) Kraft Foods (US50075N1046) Novellus Systems (US6700081010) NYSE Group(US62949W1036) Pfizer (US7170811035) Qualcomm (US7475251036) Rambus (US7509171069) St. Jude Medical (US7908491035) Steel Dynamics (US8581191009) United Technologies (US9130171096)

Giovedì 20 aprile
Affymetrix (US00826T1088)
Altria (US02209S1033) Bank of America (US0605051046) Bank of New York (US0640571024) Baxter (US0718134069) BellSouth (US0798601029) Broadcom (US1113201073) Continental Airlines (US2107953083) Cree (US2254471012) EarthLink (US2703211027) Eli Lilly (US5324571083) EMC (US2686481027) F5 Networks (US3156161024) Fairchild Semiconductor (US3037261035) Foundry Networks (US35063R1005) General Motors (US3704421052) Gentex (US3719011096) Google (US38259P5089) Hyperion (US44914M1045) Inco (CA4532584022) Intersil (US46069S1096) MedImmune (US5846991025) Merck (US5893311077) Nasdaq (US6311031081) Newmont Mining (US6516391066) SanDisk (US80004C1018) Schering-Plough (US8066051017) Southwest Airlines (US8447411088) Stryker (US8636671013) SunPower (US8676521094) Union Pacific (US9078181081) UPS (US9113121068) Verisign (US92343E1029)

Venerdì 20 aprile
3M (US88579Y1010) Arch Coal (US0393801008) Ford (US3453708600)
Halliburton (US4062161017) RadioShack (US7504381036) Royal Caribbean Cruises (LR0008862868) Satyam Computer (US8040981016) Schlumberger (AN8068571086) Wyeth (US9830241009)
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro