Commodities: Il prezzo del petrolio riprende vigore

CONDIVIDI
Dopo essere sceso nella seduta di ieri fino ai suoi minimi da quasi due mesi a $68,17 al barile il prezzo del petrolio registra oggi una solida ripresa. Il future sul Crude con scadenza luglio guadagna al momento nelle contrattazioni elettroniche l'1,2% a $70,80 al barile (vedi: Borsainside petrolio). Si tratta in gran parte di una reazione tecnica dopo le perdite delle precedenti sedute. Le quotazioni dell'oro nero vengono sostenute inoltre dai timori riguardo la prossima stagione degli uragani negli USA. La National Oceanic & Atmospheric Administration ha avvertito che anche quest'anno ci sono delle alte probabilità per degli uragani di gran lunga più violenti della media stagionale. Il mercato teme ora che in caso di nuove catastrofi naturali dello spessore dello scorso anno possa venir colpita ancora la produzione di greggio nel Golfo del Messico. Con il prezzo del petrolio risalgono anche i titoli petroliferi. Nel pre-borsa Exxon Mobil (US30231G1022) guadagna al momento lo 0,9%, Chevron (US1667641005) l'1% e ConocoPhillips (US20825C1045) l'1,7%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption