Mercati USA - Titoli caldi: AMD, Oracle e Broadcom

CONDIVIDI
AMD (US0079031078) perde al momento l'1% a $23,60. L'impresa ha tagliato le stime sui suoi ricavi per il secondo trimestre (vedi: Semiconduttori: AMD lancia warning sulla crescita dei suoi ricavi). Il titolo ha potuto registrare intraday una solida ripresa che dovrebbe però terminare al più tardi in area $23,80. Se AMD dovesse chiudere al di sotto di $23,15 genererebbe un segnale ribassista. Le prossime tappe si troverebbero prima a $20,30 - 20,63 e poi a $18,39. La situazione migliorerebbe solo in caso di un superamento di quota $24,95.

Oracle (US68389X1054) sale controtendenza del 2,1% a $14,80. Il titolo del colosso del software si avvicina oggi di nuovo alla resistenza a $15,03. In caso di una chiusura settimanale al di sopra di questo livello Oracle genererebbe un segnale rialzista per il medio termine con target a $20,05. Se il titolo dovesse invece cadere al di sotto del minimo di oggi a $14,42 potrebbe consolidare fino a $13,83 - 14,13.

Broadcom (US1113201073) perde il 3,2% a $28,21. Il titolo dovrebbe chiudere oggi al di sotto del supporto a $29,31 e generare un segnale ribassista per il medio termine. Broadcom potrebbe scendere nei prossimi mesi prima fino a $26,38 e poi fino a $23. Nel breve termine è possibile ancora una reazione tecnica in direzione di $29,31 - 30. Su questi livelli si potrebbero aprire delle posizioni short. Solo una chiusura settimanale al di sopra di $30 cancellerebbe il segnale ribassista in atto.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro