Wall Street: I dati sul mercato del lavoro spingono i futures

CONDIVIDI
I futures sui principali indici azionari americani hanno accelerato al rialzo dopo l'annuncio dei dati di luglio sul mercato del lavoro. Il Dipartimento del lavoro ha comunicato poco fa che lo scorso mese sono stati creati negli USA nel settore non agricolo circa 113.000 nuovi impieghi (Nonfarm Payrolls). Il dato è risultato essere nettamente inferiore alle attese degli economisti di 145.000 nuovi posti di lavoro. Il tasso di disoccupazione (Unemployment Rate) è aumentato inoltre al 4,8% ed ha raggiunto il suo più alto livello dallo scorso febbraio. Le previsioni erano di un tasso di disoccupazione stabile al 4,6%. I dati di luglio sul mercato del lavoro indicano chiaramente che l'economia statunitense sta rallentando. Una circostanza che potrebbe indurre la Fed ha terminare il ciclo di rialzi di tassi d'interesse che dura ormai da più di due anni. A proposito bisogna dire però che il salario orario medio (Average Hourly Earnings), uno dei più importanti indicatori per l'andamento dell'inflazione, ha registrato a luglio un incremento dello 0,4% e superato le previsioni che erano di un aumento di solo lo 0,3%. Da anno ad anno la crescita del salario orario medio è stata di ben il 3,8%. La pressione inflazionistica continua a rimanere quindi alta. Bisognerà ora attendere come reagirà la Fed a questa difficile costellazione: crescita economica in calo ma alta inflazione.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption