Fed: Stop ai rialzi dei tassi ma i rischi inflazionistici restano

Come atteso dalla maggior parte degli analisti e dal mercato il FOMC (Federal Open Market Committee), il comitato esecutivo della Fed, ha lasciato invariati i tassi d'interesse al 5,25%. Si tratta del primo stop dopo la serie di diciassette rialzi consecutivi iniziata il 30 giugno 2004. La decisione del FOMC non è stata però unanime, il Presidente della Fed di Richmond ha votato contro lo stop ai tassi d'interesse. Il FOMC ha spiegato inoltre nel comunicato che ha accompagnato la sua decisione che nonostante la crescita dei prezzi al consumo sia più moderata "alcuni rischi inflazionistici restano". Il futuro dei tassi dipenderà perciò dall'ulteriore andamento dell'economia e dell'inflazione. Il provvedimento di oggi non rappresenta quindi la fine della restrittiva politica monetaria della Fed ma solo una pausa in attesa dei nuovi sviluppi. Per questi motivi dopo aver reagito alla notizia in un primo momento positivamente i mercati azionari USA hanno volto al ribasso. Il Dow Jones perde al momento lo 0,2%, l'S&P 500 lo 0,1% ed il Nasdaq Composite lo 0,3%.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS