Red Hat: Pioggia di vendite e di downgrades dopo conti deludenti

CONDIVIDI
Red Hat (US7565771026) crolla al momento al Nasdaq del 23,5% a $20,14. L''impresa leader del sistema operativo Linux ha annunciato ieri dopo la chiusura delle contrattazioni che il suo utile netto è sceso nel suo secondo trimestre fiscale del 34% a causa dei costi dovuti alle acquisizioni di alcune imprese e alle spese per le stock-options dei dipendenti. Red Hat ha indicato che i suoi costi operativi dovrebbero superare le attese anche per l'intero esercizio ed ha tagliato perciò le sue stime sul cash flow per il periodo da $225-235 milioni a $210-215 milioni. Red Hat ha inoltre comunicato un debole outlook per il suo terzo trimestre. Anche gli analisti hanno accolto molto negativamente le notizie arrivate da Red Hat. First Albany e Prudential hanno declassato il titolo a "Neutral", Jefferies & Co. ad "Hold". Secondo Jefferies & Co. l'integrazione di JBoss dovrebbe ancora pesare sul bilancio di Red Hat. Quest'ultima potrebbe inoltre soffrire nei prossimi mesi anche l'aumento della concorrenza da parte di Microsoft (US5949181045).

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption