Mercati USA: Titoli caldi: Exxon Mobil, Johnson & Johnson e Teradyne

CONDIVIDI
Exxon Mobil (US30231G1022) perde l'1,4% a $66,06. Sul titolo della prima impresa petrolifera al mondo pesa oggi il nuovo forte calo del prezzo del petrolio (vedi: Commodities: Il prezzo del petrolio affonda al di sotto di $60 al barile). Exxon Mobil ricade oggi al di sotto di $67. In questo modo viene indebolito il segnale rialzista generato la scorsa settimana. Nel breve termine Exxon Mobil potrebbe scendere fino a $65,28. Se il titolo non dovesse riuscire a stabilizzarsi al di sopra di questo livello potrebbe ritestare il supporto in area $64. Un evenutale ritorno al di sopra di $67 migliorerebbe di nuovo la situazione tecnica di Exxon Mobil.

Johnson & Johnson (US4781601046) sale dello 0,5% a $65,50. Dopo una fase di consolidamento il titolo del colosso dell'industria farmaceutica e delle tecnologie medicali raggiunge oggi di nuovo la resistenza in area $64,98 - 65,35. In caso di una chiusura settimanale al di sopra di $65,35 Johnson & Johnson potrebbe salire prima fino a $66,64 - 66,89 e poi fino ai massimi storici a $69,99.

Teradyne (US8807701029) guadagna il 2,1% a $13,38. Dopo aver fallito nella prima metà dell'anno l'attacco alla resistenza a $18,08 il titolo dell'impresa impegnata nelle infrastrutture per la produzione di semiconduttori continua a trovarsi in una situazione tecnica precaria. Il trend di Teradyne migliorerebbe solo con una chiusura al di sopra di $14,63. Finchè il titolo quota al di sotto di questo livello non è da escludere un nuovo test di $11,50.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption