Mercati USA: Cosa attendersi questa settimana

CONDIVIDI
Nella prima settimana del 2007 i principali indici azionari statunitensi hanno registrato una performance contrastata. Il Dow Jones e l'S&P 500 hanno perso rispettivamente lo 0,5% e lo 0,6%, il Nasdaq Composite ha guadagnato invece lo 0,8%. Il crollo dei prezzi delle materie prime ha pesato sul Dow Jones e l'S&P 500 che dipendono molto più del Nasdaq dall'andamento dei titoli petroliferi e minerari. La scorsa settimana il prezzo del Crude è sceso ai suoi più bassi livelli dal giugno 2005. Nonostante il Crude abbia potuto recuperare venerdì un po' di terreno ha perso nelle prime tre sedute dell'anno al NYMEX circa l'8%. Tra i metalli il prezzo dell'oro ha perso il 4,9%, quello dell'argento il 5,5% e quello del rame ben l'11,7%. Secondo alcuni analisti soprattutto il forte calo del prezzo del rame segnalerebbe che l'economia sta rallentando. Il rame è in effetti un materiale molto importante sia per il settore manifatturiero che per quello edilizio. Venerdì i dati di dicembre sul mercato del lavoro hanno indicato però che l'economia americana continua a godere di un solida salute. Lo scorso mese sono stati creati infatti negli USA nel settore non agricolo 167.000 nuovi posti di lavoro (Nonfarm Payrolls). Il dato ha superato nettamente le stime degli economisti che avevano atteso in media solo 100.000 nuovi posti di lavoro. La notizia ha ridotto le speranze degli investitori su un taglio dei tassi d'interesse da parte della Fed nel breve termine e depresso i mercati azionari. L'attenzione degli investitori si dovrebbe spostare questa settimana piuttosto sul fronte societario. Il calendario macroeconomica non è ricco di eventi. Domani inizia inoltre con la pubblicazione della trimestrale di Alcoa (US0138171014) la "earnings season", la stagione degli utili delle imprese statunitensi. I dati di bilancio del colosso dell'alluminio rappresentano un indicatore di rilievo per le prospettive dell'intero settore manifatturiero. I riflettori saranno puntati in particolar modo sulle indicazioni che Alcoa darà sui prossimi mesi. Se Alcoa dovesse comunicare un debole outlook lo scetticismo riguardo l'economia statunitense dovrebbe di nuovo aumentare. Per quanto riguarda l'intero quarto trimestre 2006 gli esperti di Standard & Poor's attendono una crescita media degli utili delle imprese dell'indice S&P 500 del 9,4%. Se così fosse si tratterebbe della prima volta che la crescita dei profitti delle principali aziende statunitensi non aumenta in un trimestre di almeno il 10% dai primi tre mesi del 2002. Tra le altre trimestrali della settimana segnaliamo per mercoledì quella del gigante indiano dell'IT Infosys (US4567881085) e quella della seconda impresa al mondo della biotecnologia Genentech (US3687104063). Sul fronte macroeconomico già oggi è atteso l'annuncio del dato di novembre sui crediti al consumo (Consumer Credit). Le previsioni sono di un aumento a $5,5 miliardi. Mercoledì il Dipartimento del Commercio pubblicherà i dati di novembre sulla bilancia commerciale (Trade Balance) e sulle sulle scorte dei grossisti (Wholesale Inventories). Secondo le stime degli economisti il deficit commerciale degli USA dovrebbe essere aumentato a novembre dai $58,9 miliardi di ottobre a $59,5 miliardi. Per quanto riguarda le scorte dei grossisti le previsioni sono di un aumento dello 0,5%. Venerdì infine è in programma l'annuncio del dato di dicembre sulle vendite al dettaglio (Retail Sales) e del dato di novembre sulle scorte di magazzino delle imprese (Business Inventories). Il dato sulle vendite al dettaglio è probabilmente l'evento più importante della settimana sul fronte macroeconomico. Le attese sono di un aumento dello 0,7%. Durante le scorse settimane la maggior parte delle imprese del settore della distribuzione hanno indicato che il periodo dello shopping natalizio non è andato lo scorso anno nel migliore dei modi. Se il dato dovesse sorprendere positivamente allora la fiducia del mercato sull'andamento del consumo negli USA dovrebbe riaumentare e sostenere Wall Street.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro