Mercati USA: Titoli caldi: Google, Dell ed Amazon

Un laptop mostra un grafico

Google (US38259P5089) perde al momento il 2,3% a $490,05. L’impresa del più famoso dei motori di ricerca ha presentato dei dati di bilancio che non hanno potuto soddisfare le attese degli investitori (vedi: Google: I conti questa volta non riescono ad entusiasmare). Nonostante le attuali perdite la situazione tecnica del titolo continua ad essere positiva. Nel breve termine non è però da escludere un test del supporto a $474,00 – 477,00. Come già indicato nella precedente analisi un segnale rialzista scatterebbe con una chiusura al di sopra di $513,00. Se Google dovesse invece chiudere al di sotto di $474,00 potrebbe scendere prima fino a $452 – 453,59 e poi fino a $429,50 – 438,18.

Dell Computer
(US24702R1014) sale dell’1,3% a $24,53. Il mercato ha accolto positivamente il ritorno di Michael Dell al comando del colosso dei computer (vedi: Dell Computer: Michael Dell riprende le redini della sua impresa). Dopo aver quasi raggiunto lunedì il supporto a $23,35 indicato nella precedente analisi da Borsainside il titolo ha potuto recuperare terreno già durante le scorse sedute. Intraday Dell ha testato la resistenza in area $25,30 che resta decisiva per il suo ulteriore andamento. In caso di una chiusura settimanale al di sopra di questo livello il titolo genererebbe un segnale rialzista con target a $27,89 – 28,80. Se Dell dovesse invece chiudere al di sotto di $23,35 potrebbe scendere prima fino a $22,37 – 22,93 e poi fino a $20,74 – 21,50.

Amazon (US0231351067) guadagna il 2,5% a $38,60. Il leader a livello mondiale del colosso del commercio elettronico pubblica oggi nel dopo-borsa la sua trimestrale. Esattamente come supposto nella precedente analisi da Borsainside il titolo è riuscito a stabilizzarsi la scorsa settimana sul supporto a $36,54 – 36,92 ed ha volto di nuovo verso l’alto. Amazon attacca oggi la resistenza a $39,06. Se il titolo dovesse chiudere al di sopra di questo livello i prossimi obiettivi si troverebbero a $40,54 e a $43,25. Se Amazon dovesse invece chiudere al di sotto di $36,15 scatterebbe un segnale ribassista con target a $32,44 – 32,88. In questo caso su questa zona si presenterebbe un’ottima occasione per aprire delle posizioni long anticicliche.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Americana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.