Skin ADV

Mercati USA: Cosa attendersi questa settimana

La scorsa settimana i mercati azionari statunitensi hanno ripreso il loro rally. Il Dow Jones ha guadagnato l'1,5%, l'S&P 500 l'1,2% ed il Nasdaq Composite l'1,5%. Per il Dow Jones, che venerdì ha chiuso ad un nuovo record storico a 12.767,57 punti, si è trattato della migliore performance settimanale dallo scorso novembre. I listini azionari a Wall Street hanno beneficiato soprattutto delle positive indicazioni arrivate da Bed Bernanke sull'andamento dell'economia e dei prezzi al consumo. Mercoledì scorso il Presidente della Federal Reserve ha indicato davanti al Senate Banking Committee che la crescita economica continua ad essere sostenuta e che la pressione inflazionistica sta calando. Le parole di Bernanke hanno migliorato il sentiment tra gli investitori che ora non temono più un aumento del costo del denaro ma puntano piuttosto ad un taglio dei tassi d'interesse verso la fine dell'anno. Il rally a Wall Street potrebbe continuare se l'indice di gennaio sui prezzi al consumo (CPI, Consumer Price Index), il cui annuncio è in programma per domani, dovesse confermare quanto affermato da Bernanke. Secondo le stime degli economisti il CPI, uno dei principali indicatori dell'inflazione, dovrebbe essere aumentato lo scorso mese dello 0,1%. A dicembre il CPI aveva registrato un incremento dello 0,5%. Il core CPI, che non tiene conto delle più volatili variazioni dei prezzi di cibo ed energia, dovrebbe essere cresciuto come a dicembre dello 0,2%. Sempre domani sono in programma gli altri due appuntamenti macroeconomici della settimana: il rapporto del FOMC (FOMC Minutes) sulla sua riunione del 31 gennaio e i Leading Indicators sull'attività economica statunitense. Se il calendario macroeconomico negli USA è questa settimana povero di eventi un impulso importante per Wall Street potrebbe arrivare questa volta dal Giappone. La Bank of Japan potrebbe infatti aumentare domani i suoi tassi d'interesse allo 0,5%. La decisione della banca centrale giapponese dovrebbe influenzare notevolmente, in primo luogo, il mercato valutario e, di riflesso, anche i mercati azionari e quelli obbligazionari. Sul fronte societario sono attese questa settimana le ultime importanti trimestrali dell'attuale stagione degli utili delle imprese statunitensi. Oggi presentano i loro dati di bilancio i tre colossi del Dow Jones Hewlett-Packard (US4282361033), Home Depot (US4370761029) e Wal-Mart (US9311421039). I dati di HP potrebbero spingere il settore high-tech se questi dovessero confermare l'ottimismo espresso durante le scorse settimane da alcune banche d'affari (vedi a proposito: HP: Anche Credit Suisse attende una convincente trimestrale). Gli analisti attendono in media ricavi di $24,3 miliardi ed un utile per azione di $0,62. Nel primo trimestre del suo precedente esercizio HP aveva fatturato $22,6 miliardi e guadagnato $0,48 per azione. Oltre a Home Depot e Wal-Mart pubblicano questa settimana le loro trimestrali molte altre imprese del settore della distribuzione, tra queste citiamo J.C. Penney (US7081601061) e Lowe's (US5486611073). I molti dati del comparto ci daranno delle nuove informazioni sull'andamento del consumo negli USA. Nel settore minerario segnaliamo per giovedì le trimestrali di Barrick Gold (CA0679011084) e Newmont Mining (US6516391066), i due principali produttori al mondo di oro. I mercati azionari potrebbero venir sostenuti anche questa settimana dalla febbre da fusioni ed acquisizioni. Durante il fine settimana sono aumentate le voci su una possibile acquisizione di Chrysler da parte di General Motors (US3704421052). Ieri XM Satellite (US9837591018) e Sirius Satellite Radio (US82966U1034) hanno annunciato di aver raggiunto un accordo di fusione.

Qui sotto una lista con le principali trimestrali in programma questa settimana:

Martedì 20 febbraio
American Tower (US0299122012)
Boyd Gaming (US1033041013) Hewlett-Packard (US4282361033) Home Depot (US4370761029) Wal Mart (US9311421039)

Mercoledì 21 febbraio
Abercrombie & Fitch Co. (US0028962076) Analog Devices (US0326541051)Henry Schein (US8064071025) OSI Pharmaceuticals (US6710401034) Synopsys (US8716071076) TJX (US8725401090) ValueClick (US92046N1028)

Giovedì 22 febbraio
Arrow Electronics (US0427351004) Barrick Gold (CA0679011084) BEA Systems (US0733251021) Chesapeake Energy (US1651671075) CMS Energy (US1258961002) Donaldson (US2576511099) Health Management Associates (US4219331026) H&R Block (US0936711052) Intuit (US4612021034) J.C. Penney (US7081601061) KeySpan (US49337W1009) Meridian Gold (CA5899751013) Newmont Mining (US6516391066) Noble Energy (US6550441058) PG&E (US69331C1080) Safeway (US7865142084) Sempra Energy (US8168511090) Toll Brothers (US8894781033)

Venerdì 23 febbraio
Clear Channel Communications (US1845021021) Domino's Pizza (US25754A2015) Lowe's (US5486611073)

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro