Macroeconomia: Il CPI per febbraio non riserva grandi sorprese

CONDIVIDI
Il Dipartimento del Lavoro ha comunicato poco fa che l'indice sui prezzi al consumo (CPI, Consumer Price Index) è aumentato a febbraio dello 0,4%. Il dato ha superato leggermente le stime degli economisti che avevano atteso in media un aumendo di solo lo 0,3%. Il core CPI, l'indice depurato dalle più volatili variazioni dei prezzi di cibo ed energia, è cresciuto dello 0,2%, esattamente come previsto dagli economisti. La notizia dovrebbe rassicurare in parte il mercato che aveva temuto una nuova notizia negativa dopo che ieri il dato sul PPI (Producer Price Index, l'indice dei prezzi alla produzione) aveva superato nettamente le attese ed aveva in questo modo fatto riaumentare i timori relativi all'andamento dell'inflazione negli USA.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro