eToro

Macroeconomia: L'indice core PCE invariato a marzo

Il primo di una lunga serie di dati macroeconomici in programma questa settimana ha sorpreso positivamente. Il Dipartimento del Commercio ha comunicato poco fa che il core PCE (Personal Consumption Expenditures), uno degli indicatori più seguiti dalla Fed per monitorare l'inflazione, è rimasto invariato a marzo. Le previsioni degli economisti erano di un aumento dello 0,1%. Su base annuale, dopo essere aumentato a febbraio del 2,4%, il core PCE è cresciuto lo scorso mese del 2,1%. L'indice si trova quindi ora solo poco al di sopra del "livello di tolleranza" della Fed del 2%. La notizia ha fatto diminuire i timori del mercato riguardo l'andamento dell'inflazione ed aumentato allo stesso tempo le probabilità di un taglio dei tassi d'interesse nei prossimi mesi. Per questi motivi all'annuncio del dato i futures sui principali indici azionari statunitensi hanno reagito guadagnando alcuni punti.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato