Mercati USA: Cosa attendersi questa settimana

Grande attesa per i dati di aprile sui prezzi al consumo. Sul fronte societario in programma le trimestrali di Wal-Mart, Home Depot e Hewlett-Packard.

CONDIVIDI
La scorsa settimana il rally dei mercati azionari statunitensi ha subito un rallentamento. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,5%, l'S&P 500 è rimasto invariato ed il Nasdaq Composite ha perso lo 0,4%. Giovedì scorso i tre listini hanno registrato delle forti perdite dopo che le principali imprese del settore della distribuzione hanno comunicato dei deludenti dati relativi alle loro vendite nel mese di aprile. La notizia ha riaccesso i timori del mercato su un possibile eccessivo rallentamento dell'economia statunitense. Venerdì però Wall Street ha messo subito a segno un solido rimbalzo spinta dal positivo dato di aprile sui prezzi alla produzione (PPI, Producer Price Index). Gli ultimi indicatori dell'inflazione sono risultati essere tutti migliori delle stime degli economisti. Una parte del mercato specula perciò sul fatto che la Fed possa tagliare i suoi tassi d'interesse prima della fine dell'anno. Mercoledì scorso il FOMC, il comitato esecutivo della Fed, ha ribadito che l'inflazione continua a trovarsi al di sopra dei suoi livelli di tolleranza. Visti i recenti dati la situazione potrebbe però presto cambiare ed il FOMC potrebbe volgere il suo focus piuttosto sulla crescita economica che sull'inflazione. Per questi motivi il rally a Wall Street potrebbe continuare se anche i dati di aprile sui prezzi al consumo (CPI, Consumer Price Index) dovessero indicare che l'inflazione negli USA sta calando. La pubblicazione del CPI, in programma per domani, è l'evento più atteso della settimana borsistica che inizia oggi. Secondo le stime degli economisti il CPI dovrebbe essere aumentato lo scorso mese dello 0,5% (dato di marzo: +0,6%). Il core CPI, l'indice depurato dalle più volatili variazioni dei prezzi di cibo ed energia, dovrebbe essere cresciuto dello 0,2% (dato di marzo: +0,1%). Il calendario macroeconomico di questa settimana ci riserva anche degli altri importanti appuntamenti. Sempre domani verrà pubblicato il NY Empire State Index, un rilevante indicatore del settore manifatturiero. Per mercoledì sono attesi i dati di aprile sulle costruzioni di nuove case (Housing Stars), sui permessi di costruzione (Building Permits), sulla produzione industriale (Industrial Production) e sull'utilizzazione della capacità produttiva (Capacity Utilization). Giovedì i riflettori saranno puntati sul discorso che Ben Bernanke, il Presidente della Fed, terrà a Chicago sul mercato dei mutui ipotecari. Venerdì infine sono in programma il Philadelphia Fed, i Leading Indicators sull'attività economica statunitense ad aprile e il dato preliminare dell'Università del Michigan sulla fiducia dei consumatori a maggio. Sul fronte societario le trimestrali più attese questa settimana sono quelle di Wal Mart (US9311421039), Home Depot (US4370761029) e di Hewlett-Packard (US4282361033). I risultati dei due colossi della distribuzione sono attesi per domani, quelli di HP per mercoledì. Wal-Mart ha comunicato giovedì scorso che i suoi affari hanno registrato ad aprile un deludente andamento ma confermato le sue stime di crescita per l'intero esercizio (vedi: Wal-Mart: Le vendite scendono ad aprile del 3,5%). Le previsioni degli analisti sono di ricavi di $87,1 miliardi e di un utile per azione di $0,68. HP ha invece alzato la scorsa settimana le sue stime per il secondo trimestre e comunicato un solido outlook per il terzo trimestre (vedi: Hewlett-Packard alza le stime sul suo secondo trimestre fiscale). Oltre a Wal Mart e Home Depot pubblicano nei prossimi giorni i loro dati altri giganti della distribuzione: Federated Department Stores (US31410H1014), Kohl's (US5002551043), J.C. Penney (US7081601061) e Nordstrom (US6556641008). I risultati e le previsioni di queste imprese dovrebbero darci delle nuove importanti indicazioni sull'andamento del consumo, il motore dell'economia statunitense. Tra le altre trimestrali in programma questa settimana segnaliamo per oggi quella di Agilent Technologies (US00846U1016), per domani quella di Applied Materials (US0382221051), per mercoledì quella di BEA Systems (US0733251021) e per giovedì quelle di Marvell Technology (BMG5876H1051), Intuit (US4612021034) ed Autodesk (US0527691069).
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro