Mercati USA: Titoli caldi: Oracle, Ford e General Electric

Oracle torna al di sopra di $19,75. Ford supera la resistenza a $9,48. General Electric potrebbe continuare a consolidare fino a $36,00 - 36,50.

CONDIVIDI
Oracle (US68389X1054) guadagna l'1,4% a $19,96. Il titolo della seconda impresa al mondo del settore del software torna oggi al di sopra di $19,75. Ora è importante che Oracle si stabilizzi durante le prossime sedute al di sopra di questo livello. Solo in questo caso scatterebbe dal punto di vista tecnico un segnale d'acquisto. Il titolo potrebbe salire in seguito prima fino a $21,75 e poi fino a $25,00. Verso il basso il supporto centrale continua a trovarsi a $18,42. In caso di una chiusura settimanale al di sotto di questo livello Oracle potrebbe scendere fino a $17,50.

Ford (US3453708600) guadagna il 3,5% a $9,60. Dopo essere riuscito finalmente a spezzare quota $8,96 il titolo supera oggi anche la resistenza a $9,48. Una chiusura settimanale al di sopra di questo livello farebbe scattare un segnale rialzista con obiettivi a $11,50 e a $12,75. Verso il basso Ford non deve chiudere al di sotto di $8,85 altrimenti le sue ambizioni bullish sarebbero in pericolo.

General Electric (US3696041033) perde lo 0,1% a $38,02. Il titolo non è riuscito a spezzare durante le scorse sedute la resistenza a $38,49 e consolida ora i suoi recenti guadagni. Nel caso ideale General Electric potrebbe continuare a consolidare fino a $36,00 - 36,50. Finchè il titolo quota al di sopra di questo livello la sua situazione tecnica resta chiaramente positiva. Una chiusura settimanale al di sopra di $38,49 farebbe scattare un segnale rialzista con primo target a $41,77. In seguito General Electric potrebbe salire nel medio termine fino a $53,10.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption