Mercati USA: Cosa attendersi questa settimana

I volumi di scambio dovrebbero essere bassi a causa dell'Independence Day. Sul fronte macroeconomico riflettori puntati sull'ISM manifatturiero e sui dati sul mercato del lavoro.

La scorsa settimana i mercati azionari statunitensi hanno registrato dei moderati rialzi. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,4%, l'S&P 500 lo 0,1% ed il Nasdaq Composite lo 0,6%. La performance dei listini è stata frenata dai timori legati alla crisi del mercato dei mutui ipotecari e dall'ulteriore aumento del prezzo del petrolio. Il future sul Crude ha chiuso venerdì a $70,68. Era dallo scorso settembre che le quotazioni dell'oro nero non salivano a tali livelli. Mercoledì scorso il Dipartimento dell'Energia ha comunicato che nella settimana terminata il 22 giugno le scorte di benzina e di prodotti distillati hanno registrato, contro le attese degli economisti, un calo. Il mercato teme ora che la forte domanda da parte delle raffinerie durante il periodo estivo possa condurre anche ad un ridimensionamento delle scorte di petrolio e spingere ulteriormente il suo prezzo.
La settimana borsistica che inizia oggi dovrebbe essere caratterizzata da dei bassi volumi visto che mercoledì prossimo Wall Street sarà chiusa per la festa nazionale dell'Independence Day. Il calendario macroeconomico è tuttavia importante. Oggi è in programma l'annuncio dell'indice ISM manifatturiero. Il dato è particolarmente atteso dopo che la scorsa settimana il Dipartimento del Commercio ha comunicato che gli ordini di beni durevoli (Durable Goods Orders) sono calati a maggio del 2,8%. Se anche l'ISM manifatturiero dovesse deludere le attese allora i timori del mercato relativi allo stato di salute dell'economia statunitense dovrebbero aumentare. Secondo gli analisti l'ISM manifatturiero dovrebbe essere rimasto a giugno invariato a 55 punti.
Domani è atteso il dato di maggio relativo ai contratti di vendita di abitazioni già firmati ma non ancora conclusi (Pending home sales), un importante indicatore del settore immobiliare. Le stime sono di una crescita dello 0,6%. Sempre domani verranno pubblicati i dati di giugno sulle vendite di automobili e di camion ed il dato di maggio sugli ordinativi all'industria (Factory Orders). Per giovedì segnaliamo l'indice ISM non-manifatturiero ed il consueto dato settimanale sulle scorte di petrolio.
Venerdì infine è in programma l'evento più atteso della settimana: la pubblicazione dei dati di giugno sul mercato del lavoro. Gli economisti prevedono che nel settore non agricolo siano stati creati a giugno negli USA circa 120.000 nuovi posti di lavoro (Nonfarm Payrolls) e che il tasso di disoccupazione (Unemployment Rate) sia rimasto invariato al 4,5%. Per quanto riguarda il dato relativo al salario orario medio (Average Hourly Earnings), un importante indicatore dell'andamento dell'inflazione, le previsioni sono di un aumento dello 0,3%. Il dato è questa volta più atteso del solito visto che il FOMC ha indicato indirettamente giovedì scorso che la solidità del mercato del lavoro potrebbe spingere l'inflazione.
In attesa della prossima "earnings season" che parte il prossimo 9 luglio con i risultati di Alcoa (US0138171014) questa settimana non è attesa nessuna trimestrale di rilievo. Il settore delle telecomunicazioni sarà oggi però sicuramente sotto i riflettori. Venerdì, infatti, dopo la chiusura delle contrattazioni AT&T (US00206R1023) ha annunciato l'acquisizione per $2,8 miliardi di Dobson Communications (US2560691055). Sabato inoltre BCE (CA05534B7604), la maggiore impresa canadese delle telecomunicazioni, ha comunicato di aver raggiunto un accordo per essere venduta per quasi $49 miliardi ad un gruppo di investitori guidato dall'Ontario Teachers' Pension Plan. Si tratta del più importante takeover nella storia della finanza del Canada.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS