Tassi: L'inflazione resta la principale fonte di preoccupazione della Fed

Il FOMC ha lasciato i suoi tassi d'interesse invariati al 5,25%.

CONDIVIDI
Come atteso dagli investitori e dagli analisti il FOMC (Federal Open Market Committee) ha lasciato i suoi tassi d'interesse invariati al 5,25%. Nella nota che ha accompagnato la sua decisione il comitato esecutivo della Fed ha ribadito che l'inflazione resta la sua principale fonte di preoccupazione. Il FOMC continua ad attendere per i prossimi mesi una moderata crescita economica nonostante la volatilità dei mercati finanziari, il peggioramento della situazione nel settore del credito e l'ulteriore correzione del mercato immobiliare. Il FOMC riconosce però che i rischi di un rallentamento dell'economia sono ultimamente aumentati. Dopo la pubblicazione della nota del FOMC gli indici azionari a Wall Street hanno volto verso il basso. Il Dow Jones perde al momento lo 0,5%, il Nasdaq Composite lo 0,6% e l'S&P 500 lo 0,1%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro