La Fed prevede per il 2008 un rallentamento dell'economia più forte del previsto

La Fed si attende per il prossimo anno un aumento del PIL tra l'1,8% ed il 2,5%. Lo scorso luglio la banca centrale statunitense aveva previsto una crescita del 2,5% - 2,75%.

CONDIVIDI

La Federal Reserve ha comunicato oggi le sue nuove proiezioni sull'economia statunitense. La novità era stata annunciata da Ben Bernanke circa due settimane fa. Per rendere più trasparente e più accessibile al mercato il suo lavoro la Fed pubblicherà da questo trimestre quattro volte all'anno (una volta a trimestre) le sue previsioni sull'economia. La Fed prevede per il prossimo anno un rallentamento dell'economia più forte del previsto a causa della crisi del settore immobiliare e delle turbolenze sul mercato del credito. Il calo della crescita economica dovrebbe aver un lieve impatto negativo anche sull'occupazione. Allo stesso tempo la Fed crede che l'inflazione rimarrà contenuta. Nel dettaglio la Fed si attende per il 2008 una crescita del PIL tra l'1,8% ed il 2,5%. Lo scorso luglio la banca centrale statunitense aveva previsto una crescita del 2,5% - 2,75%. Quest'anno il PIL degli USA dovrebbe crescere del 2,5%. Il tasso di disoccupazione dovrebbe crescere dall'attuale 4,7% al 4,8% - 4,9%. Il tasso d'inflazione dovrebbe attestarsi da parte sua tra l'1,8% ed il 2,1%. La Fed crede che l'inflazione possa ulteriormente diminuire nel 2009 e nel 2010 grazie ad una stabilizzazione dei prezzi per l'energia. In seguito alla pubblicazione delle previsioni i listini azionari a Wall Street hanno incrementato le loro perdite. La Fed sembra essere in effetti più preoccupata che in passato sullo stato di salute dell'economia. D'altra parte un'ulteriore riduzione dei tassi sembra essere diventata perciò più probabile, una circostanza che potrebbe sostenere Wall Street durante le prossime sedute.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro