Macroeconomia: Il dato sulle spese per consumi supera nettamente le attese

Le spese per consumi sono aumentate a novembre dell'1,1%. Il core PCE in linea con le previsioni.

CONDIVIDI
Il Dipartimento del Commercio ha annunciato oggi che le spese per consumi (Personal Spending) sono aumentate lo scorso mese dell'1,1%. Si è trattato del più forte incremento mensile dal maggio del 2004. Gli analisti avevano atteso in media un aumento di solo lo 0,7%. La notizia dovrebbe far aumentare la fiducia degli investitori sulle prospettive dell'economia statunitense. Il consumo è infatti il motore della crescita economica degli USA. Anche il core PCE (Personal Consumption Expenditures) dovrebbe tranquillizzare gli investitori. Il core PCE, che è uno degli indicatori più seguiti dalla Fed per monitorare l'inflazione, è salito infatti lo scorso mese dello 0,2%. Il dato ha corrisposto alle previsioni degli economisti. Il mercato aveva temuto una nuova sorpresa negativa dopo i forti aumenti registrati a novembre dal PPI (Producer Price Index) e dal CPI (Consumer Price Index).

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption