Mercati USA: Cosa attendersi questa settimana

I riflettori saranno puntati soprattutto sul discorso che Bernanke terrà giovedì prossimo a Washington. Domani la trimestrale di Alcoa apre la stagione degli utili.

CONDIVIDI
Il 2008 è iniziato molto negativamente per Wall Street. Nei primi tre giorni di borsa del nuovo anno il Dow Jones ha perso il 3,5%, l'S&P 500 il 3,9% ed il Nasdaq Composite il 5,6%. Per il Dow Jones si è trattato del peggiore inizio d'anno dal 1932, dai tempi quindi della grande depressione. A deprimere gli investitori sono state la scorsa settimana le notizie negative arrivate dal fronte macroeconomico. L'indice ISM manifatturiero è calato a sorpresa a dicembre al di sotto della soglia dei 50 punti. Ricordiamo che un livello dell'indicatore inferiore a 50 punti segnala una contrazione del settore manifatturiero. Sempre lo scorso mese il tasso di disoccupazione (Unemployment Rate) è balzato inoltre negli USA dal 4,7% al 5%. Una buona parte della comunità finanziaria crede ora che gli Stati Uniti non riusciranno ad evitare quest'anno una recessione. Su Wall Street ha pesato anche il nuovo rally del prezzo del petrolio. Il future sul Crude ha raggiunto la scorsa settimana per la prima volta nella sua storia la fatidica soglia dei $100 al barile. Nonostante il prezzo del petrolio sia alle stelle e gli ultimi dati sui prezzi al consumo abbiano segnalato che la pressione inflazionistica sta aumentando il mercato stima però che la Fed taglierà ulteriormente i suoi tassi d'interesse in occasione del prossimo meeting del suo comitato esecutivo in programma alla fine di questo mese. In base all'andamento dei futures le probabilità di una riduzione dei Fed Funds di 50 punti base sono salite venerdì scorso al 56%. La speculazione sulle prossime mosse della Fed potrebbe eventualmente far respirare i mercati azionari nel breve termine. Gli investitori seguiranno perciò questa settimana con molta attenzione i discorsi che terranno alcuni importanti membri delle autorità finanziarie statunitensi. Il discorso più atteso è quello che Ben Bernanke, il numero uno della Fed, terrà giovedì prossimo a Washington. Molto atteso è anche il discorso che il Segretario del Tesoro degli USA Henry Paulson terrà oggi a New York sulla situazione sui mercati finanziari. Oltre a Bernanke e Paulson parleranno questa settimana al pubblico anche i Presidenti della Fed di Filadelfia, di Boston, di St. Louis e di Kansas City. I dati macroeconomici in programma questa settimana sono altrimenti pochi e di modesta importanza. Domani verrà pubblicato il dato relativo ai contratti di vendita di abitazioni già firmati ma non ancora conclusi (Pending home sales), un indicatore del settore immobiliare. Sempre domani verrà pubblicato il dato sui crediti al consumo (Consumer Credit). Giovedì è atteso il consueto rapporto settimanale sulle richieste di sussidi alla disoccupazione (Jobless Claims). Dopo il crollo del mercato del lavoro di dicembre questo dato potrebbe avere un impatto sul mercato più importante del solito. Secondo le stime degli economisti le richieste di sussidi alla disoccupazione dovrebbero essere aumentate la scorsa settimana a circa 340.00 unità. Giovedì è in programma anche il dato sulle scorte dei grossisti (Wholesale Inventories). Venerdì il Dipartimento del Commercio pubblicherà il dato sulla bilancia commerciale (Trade Balance) ed i dati sui prezzi alle importazioni ed esportazioni (Import and Export Prices). Secondo le stime degli economisti il deficit commerciale degli USA dovrebbe essere aumentato a novembre a $59,5 miliardi. I prezzi alle importazioni potrebbero darci delle nuove indicazioni sull'andamento dell'inflazione negli USA. Le stime sono di una crescita dello 0,2%.
Sul fronte societario sono in programma questa settimana solo una manciata di trimestrali. La più attesa è quella di Alcoa (US0138171014), che apre come d'abitudine la "earnings season", la stagione degli utili delle imprese statunitensi. Il colosso dell'alluminio pubblica i suoi risultati domani dopo la chiusura delle contrattazioni alla borsa di New York. Sempre per domani segnaliamo la trimestrale di KB Home (US48666K1097), uno dei principali costruttori edili degli USA.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro