Macroeconomia: Il settore dei servizi crolla a gennaio

L'indice ISM non manifatturiero è sceso lo scorso mese a 41,9 punti.

L'indice ISM non manifatturiero è crollato lo scorso mese dai 54,4 punti di dicembre a 41,9 punti. Era dall'ottobre del 2001 che il dato che misura l'attività nel settore statunitense dei servizi non scendeva a tali livelli. Gli economisti avevano atteso solo un lieve calo a 53 punti. In seguito alla notizia i futures sui principali indici azionari hanno accelerato il ribasso. L'indice ISM non manifatturiero di gennaio sembra in effetti segnalare che gli Stati Uniti potrebbero trovarsi già in un periodo di recessione. Ricordiamo che un dato superiore a 50 punti segnala una crescita del settore non manifatturiero, mentre un dato inferiore ai 50 punti indica una sua contrazione.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS