Macroeconomia: I dati sui prezzi al consumo sorprendono positivamente

Sia il CPI che la sua versione core sono rimasti invariati a febbraio.

CONDIVIDI
Il Dipartimento del Lavoro ha appena comunicato che sia l'indice dei prezzi al consumo (CPI, Consumer Price Index) che la sua versione core sono rimasti invariati a febbraio. Gli economisti avevano atteso per il CPI un aumento dello 0,3% e per il core CPI, che non tiene conto delle più volatili variazioni dei prezzi di cibo ed energia, un incremento dello 0,2%. In seguito alla notizia i futures sui principali indici azionari statunitensi sono passati in positivo. Visto che l'inflazione sembra essere per il momento sotto controllo la Fed potrà tagliare ora, se lo riterrà necessario, ancora aggressivamente i suoi tassi d'interesse.
Conosci il SOCIAL TRADING ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo su eToro e inzia a copiarli !  Disponibile conto demo gratuito con 100.000€ virtuali. Prova ora >>

Conosci il SOCIAL TRADING ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo su eToro e inzia a copiarli !  Disponibile conto demo gratuito con 100.000€ virtuali. Prova ora >>

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption