Mercati USA - Titoli caldi: Cisco, Intel e Priceline

Cisco ha sfiorato durante le scorse sedute la resistenza in area $26,50. Se Intel dovesse chiudere al di sopra di $23,05 potrebbe salire fino a $24,60. Priceline consolida i suoi recenti guadagni.

CONDIVIDI
Cisco Systems (US17275R1023) guadagna lo 0,1% a $25,62. Il titolo ha sfiorato durante le scorse sedute la resistenza in area $26,50. Prima di partire all'attacco della barriera appena citata Cisco potrebbe ancora consolidare fino a circa $24,00. Se il titolo dovesse chiudere al di sopra di $26,50 potrebbe salire fino a $29,65. Verso il basso Cisco non deve chiudere al di sotto di $22,90 altrimenti potrebbe scendere prima fino a $21,75 e poi fino a $20,25.

Intel (US4581401001) guadagna lo 0,1% a $22,60. Dopo aver ritestato la scorsa settimana area $21,85 il titolo del colosso dei semiconduttori ha volto di nuovo verso l'alto. Se Intel dovesse chiudere al di sopra di $23,05 potrebbe salire fino a $24,60. Se Intel dovesse chiudere invece al di sotto di $21,85 potrebbe scendere fino a $21,00 - 20,65. Una chiusura al di sotto di questo bastione peggiorerebbe di nuovo l'impostazione grafica del titolo.

Priceline.com
(US7415034039)
perde il 4,1% a $123,11. Il titolo consolida oggi i suoi recenti guadagni. Se Priceline dovesse chiudere al di sotto di $120,65 la fase di consolidamento potrebbe estendersi fino a circa $112,50. Se il titolo dovesse chiudere chiaramente al di sopra di $132,00 scatterebbe un nuovo segnale rialzista per il medio termine con target in area $160,00.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption