La Fed taglia le sue stime sulla crescita economica nel 2008

La Fed prevede ora per quest'anno un aumento del PIL tra lo 0,3% e l'1,2%.

CONDIVIDI
La Federal Reserve ha tagliato notevolmente le sue stime sulla crescita economica degli Stati Uniti nel 2008. Lo si apprende dai FOMC Minutes che sono stati pubblicati circa un'ora fa. La Fed prevede ora per quest'anno un aumento del PIL tra lo 0,3% e l'1,2%. In precedenza la Fed aveva previsto una crescita tra l'1,3% ed il 2%. La Fed indica che la debolezza del mercato immobiliare e la crisi del settore del credito continueranno a frenare la crescita economica. La Fed crede però che i suoi decisi interventi sui tassi e le misure prese dal Governo possano rinvigorire l'economia nella seconda metà dell'anno. La Fed osserva che il rallentamento economico penalizzerà più del previsto il mercato del lavoro. La Fed prevede ora per quest'anno un tasso di disoccupazione del 5,5% - 5,7%. La stima precedente era di un tasso di disoccupazione del 5,3%. A causa dell'ulteriore crescita dei prezzi dell'energia la Fed ha inoltre rivisto al rialzo anche le sue stime sull'aumento dell'inflazione dal 2,1% - 2,4% al 3,1% - 3,4%. Dai verbali del FOMC emerge infine che la maggior parte dei membri della Fed è, proprio a causa dei rischi inflazionistici derivanti dall'aumento del prezzo del petrolio e delle altre commodities, contro un ulteriore taglio dei tassi d'interesse. In seguito alle indicazioni arrivate dai verbali del FOMC gli indici azionari a Wall Street hanno accelerato al ribasso.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro