Macroeconomia: Il FOMC lascia i tassi invariati ma lancia warning sull'inflazione

Come atteso dal mercato il comitato esecutivo della Fed ha lasciato i tassi invariati al 2,00%.

CONDIVIDI
Il FOMC (Federal Open Market Committee), il comitato esecutivo della Federal Reserve, ha appena annunciato di aver deciso di lasciare i suoi tassi d'interesse invariati al 2,00%. Nell'abituale nota che accompagna la sua decisione il FOMC osserva che i rischi di una contrazione economica sono ultimamente calati, allo stesso tempo la pressione inflazionistica è aumentata. Il FOMC indica inoltre che a causa del continuo aumento dei prezzi dell'energia e di altre commodities l'outlook sull'inflazione rimane incerto. Dalla nota del FOMC si apprende che Richard Fisher, il Presidente della Fed di Dallas, ha votato per un incremento dei Fed Funds. Nonostante sia evidente che la Fed ha spostato definitivamente il suo focus sulla lotta all'inflazione i mercati azionari a Wall Street hanno accelerato al rialzo dopo la pubblicazione della nota del FOMC. La situazione potrebbe però, come spesso in passato dopo una riunione del FOMC, cambiare velocemente.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro