Macroeconomia: I dati sulle spese per consumi sorprendono positivamente

Le spese per consumi hanno registrato a maggio il loro più forte incremento dallo scorso novembre. Il PCE core è salito da parte sua di solo lo 0,1%.

CONDIVIDI
Il Dipartimento del Commercio ha annunciato poco fa che le spese per consumi (Personal Spending) sono aumentate lo scorso mese dello 0,8%. Si è trattato del più forte incremento mensile dallo scorso novembre. Gli economisti avevano previsto in media un aumento dello 0,7%. La notizia potrebbe far aumentare la fiducia degli investitori sulle prospettive dell'economia degli USA. Ricordiamo infatti che il consumo è il motore della crescita economica statunitense.
Il PCE core (Personal Consumption Expenditures), uno degli indicatori più seguiti dalla Federal Reserve per monitorare l'inflazione, è salito a maggio, come già ad aprile, dello 0,1%. Gli economisti avevano previsto un aumento dello 0,2%. Su base annuale il core PCE è aumentato del 2,1%. Le previsioni erano di un aumento del 2,2%. La banca centrale statunitense tollera, non ufficialmente, una crescita dell'inflazione su base annuale tra l'1% ed il 2%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro