Wall Street soffre ma non capitola

Il Dow Jones ha perso il 3,6%. Durante l'intera settimana l'indice ha lasciato sul terreno il 5,3%.

CONDIVIDI
I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in forte ribasso. Il Dow Jones ha perso il 3,6%, l'S&P 500 il 3,5% ed il Nasdaq Composite il 3,2%. Durante l'intera ottava il Dow Jones ha lasciato sul terreno il 5,3%, l'S&P 500 il 6,8% ed il Nasdaq Composite il 9,3%.
La seduta di oggi è stata drammatica. A causa del crollo delle borse asiatiche ed europee si è temuto il peggio. Nel pre-borsa al Chicago Mercantile Exchange è scattato lo stop automatico sui futures sul Dow Jones, sull'S&P 500 e sul Nasdaq 100 per eccesso di ribasso. Anche Wall Street è in effetti crollata in apertura ma ha potuto velocemente ridurre le sue perdite e stabilizzarsi, anche se in forte rosso.
Anche oggi tutti i titoli del Dow Jones hanno chiuso in calo. Le vendite hanno colpito in particolar modo i bancari. Bank of America (US0605051046) ha perso l'8,4%, Citigroup (US1729671016) il 5,8% e J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) il 6,4%. General Motors (US3704421052) ha guidato a lungo la lista dei ribassi ma ha potuto verso la fine delle contrattazioni recuperare notevolmente terreno. Il titolo del colosso di Detroit ha chiuso in calo di "solo" il 2,5%. Una parte del mercato continua a temere che General Motors non possa riuscire a sopravvivere alla crisi. Microsoft (US5949181045), che ha tagliato nel dopo-borsa di ieri le sue stime per l'intero esercizio, ha perso l'1,6%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro