Bernanke: Le banche centrali rimangono in stato d'allerta

Il Presidente della Fed ha indicato che i responsabili della politica monetaria sono pronti a prendere delle nuove misure se sarà necessario.

CONDIVIDI
Ben Bernanke ha dichiarato oggi che le banche centrali rimangono a livello globale in stato d'allerta e sono pronte ad intervenire ancora per ristabilire la stabilità dei mercati finanziari e per alleviare la crisi del settore del credito. In un discorso tenuto a Francoforte alla Banca Centrale Europea il Presidente della Federal Reserve ha indicato che le banche centrali rimangono in stretto contatto tra loro, stanno monitorando attentamente gli ulteriori sviluppi e sono pronte a prendere delle nuove misure se sarà necessario. Bernanke ha osservato che, nonostante dei lievi segni di miglioramento nel settore del credito, i mercati finanziari si trovano ancora sotto una forte tensione. I recenti indicatori avrebbero inoltre confermato che la situazione dell'economia globale è difficile.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro