etoro

Il Senato boccia il piano di salvataggio dell'industria automobilistica statunitense

General Motors e Chrysler potrebbero essere costrette ora a dichiarare bancarotta nelle prossime settimane.

Il Senato ha bocciato il piano di salvataggio dell'industria automobilistica statunitense. Il disegno di legge, che era stato in precedenza approvato dalla Camera dei Rappresentati, è stato respinto con 52 voti contrari e 35 favorevoli dopo che i sindacati hanno rifiutato di accettare le richieste dei Repubblicani relative ai tagli dei salari. General Motors (US3704421052) e Chrysler potrebbero essere costrette ora a dichiarare bancarotta nelle prossime settimane. Secondo Harry Reid, il leader della maggioranza democratica al Senato, si tratterebbe di una sconfitta per l'intero Paese. Reid spera che il Governo utilizzerà una parte dei $700 miliardi messi a disposizione per salvare il settore finanziario per evitare il collasso dell'industria dell'auto.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS