Mercati USA - Titoli caldi: Google, Oracle ed Amazon

L'impostazione grafica di Google resta negativa. Finchè Oracle quota al di sotto di $18,65 sono probabili delle ulteriori perdite fino a $15,05 - 15,30.

CONDIVIDI
Google (US38259P5089) perde lo 0,4% a $297,85. Il titolo ha potuto difendere ieri il supporto a $290,60, la sua impostazione grafica resta però negativa. La situazione migliorerebbe solo con una chiusura al di sopra di $329,50. Google potrebbe salire in seguito fino a circa $368,00. Se il titolo dovesse chiudere chiaramente al di sotto di $290,60 il trend ribassista di medio termine verrebbe confermato, il prossimo target si troverebbe a $262,50.

Oracle (US68389X1054) guadagna l'1,3% a $16,75. Il titolo del colosso del software registra oggi una ripresa, la sua situazione tecnica resta però chiaramente negativa. Finchè Oracle quota al di sotto di $18,65 sono probabili delle ulteriori perdite fino a $15,05 - 15,30. Se il titolo dovesse chiudere al di sopra di $18,65 potrebbe risalire fino a $20,70.

Amazon (US0231351067) perde l'1,8% a $50,50. Il trend di breve termine del leader a livello mondiale del commercio elettronico è neutrale. Se Amazon dovesse chiudere al di sopra di $54,50 potrebbe salire prima fino a $61,15 e poi fino a $63,20 - $65,00. Verso il basso il titolo non deve cadere al di sotto di $47,50 - $48,15 altrimenti potrebbe scendere fino a $43,30. Una chiusura al di sotto di questo bastione farebbe scattare un segnale ribassista con target in area $38,80.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro