Wall Street: Il Dow Jones crolla al di sotto di 7.000 punti

L'indice delle blue chips statunitensi ha chiuso ai più bassi livelli dall'aprile del 1997.

CONDIVIDI
I principali indici azionari statunitensi sono andati oggi a picco. Il Dow Jones ha perso il 4,2%, l'S&P 500 il 4,7% ed il Nasdaq Composite il 4%. Per i tre listini si è trattato della quarta seduta negativa di fila. Il Dow Jones ha chiuso a 6.763,29 punti ovvero ai suoi più bassi livelli dall'aprile del 1997.
I titoli del settore finanziario hanno guidato anche oggi la lista dei ribassi. Tra i bancari Bank of America (US0605051046) ha perso l'8,1%, Citigroup (US1729671016) il 20%, J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) il 7,4%, Wells Fargo (US9497461015) il 10,4%, Morgan Stanley (US6174464486) l'8,1% e Goldman Sachs (US38141G1040) il 5,3%. Tra gli assicurativi Prudential Financial (US7443204091) ha perso il 10,1%, MetLife (US59156R1086) il 10,6%, Genworth (US37247D1063) il 9,9% e Hartford Financial (US4165151048) il 16,2%. HSBC (GB0005405286) ha comunicato questa mattina che lo scorso anno il suo utile netto è calato del 70% e che intende raccogliere attraverso l'emissione di nuovi titoli £12,5 miliardi (per ulteriori dettagli clicca qui). AIG (US0268741073) ha registrato inoltre lo scorso trimestre delle perdite record e riceverà dei nuovi aiuti da parte del Governo statunitense (per ulteriori dettagli clicca qui).
Pioggia di vendite anche sui titoli dei produttori di commodities. Nel settore petrolifero Exxon Mobil (US30231G1022) ha perso il 4,4%, ConocoPhillips (US20825C1045) il 5,9% e Chevron (US1667641005) il 5,1% Il prezzo del petrolio ha perso oggi a New York più del 10%. Tra i minerari Alcoa (US0138171014) ha perso l'11,9%, Freeport McMoRan (US35671D8570) il 9,7% e Barrick Gold (CA0679011084) il 7,4%. Il prezzo dell'oro ha chiuso oggi al NYMEX per la sesta seduta di fila in calo, il prezzo del rame ha perso l'1,2%.
Tra i titoli delle imprese impegnate nella produzione di grandi macchine industriali Caterpillar (US1491231015) ha chiuso in calo del 9,9% e Deere & Company (US2441991054) del 9,7%. Le spese per costruzioni sono calate a gennaio negli USA ai più bassi livelli dal giugno del 2004. AT&T (US00206R1023) ha perso il 3,1% nonostante una nota "bullish" di Goldman Sachs (per ulteriori dettagli clicca qui).

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption