Crisi: Krugman è sicuro, il piano Geithner fallirà

Il Nobel per l'Economia del 2008 consiglia di applicare la soluzione utilizzata per le banche svedesi negli anni Novanta.

CONDIVIDI
Paul Krugman, Nobel per l'Economia nel 2008, è sicuro: il piano contro i titoli tossici presentato ieri dal Segretario al Tesoro degli USA Timothy Geithner, fallirà. Secondo Krugman Geithner non avrebbe fatto altro che riciclare il primo piano TARP dell'amministrazione Bush che era stato cambiato velocemente perchè senza prospettive. Il piano di Geithner sarebbe troppo macchinoso e destinato a fallire perchè non legato al mercato. Se infatti il valore degli assets salirà guadagneranno gli investitori privati mentre se scenderà sarà lo Stato ad accollarsi le perdite. La creazione di un prezzo degli assets che sia credibile sarebbe in questo modo estremamente difficile. Krugman osserva inoltre che il piano non aiuta l'economia che sta continuando ad indebolirsi. Krugman consiglia di applicare la soluzione utilizzata per le banche svedesi negli anni Novanta. Anche gli USA dovrebbero garantire la maggior parte dei debiti delle banche, prendere il controllo degli istituti di credito che sono già praticamente insolventi e ripulirne i bilanci.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption