Borsainside.com

Wall Street affonda, torna a preoccupare l'economia

Il Dow Jones ha perso il 2,2%, l'S&P 500 il 2,7% e il Nasdaq Composite il 3%.

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in forte ribasso. Il Dow Jones ha perso il 2,2%, l'S&P 500 il 2,7% e il Nasdaq Composite il 3%.

Nel pre-borsa il Dipartimento del Commercio ha comunicato che le vendite al dettaglio sono calate lo scorso mese negli USA dello 0,4%. La notizia ha fatto riaumentare i timori del mercato relativi all'economia.
Tra i ciclici Caterpillar (US1491231015) ha perso il 5,2%, Boeing (US0970231058) il 2,6%, United Technologies (US9130171096) il 3,5%, U.S. Steel (US9129091081) il 7,5% e International Paper (US4601461035) il 10,8%.

Nel settore immobiliare CB Richard Ellis (US12497T1016) ha perso il 12%, ProLogis (US7434101025) il 10,7%, Apartment Investment & Management (US03748R1014) il 9,7% e Simon Property Group (US8288061091) il 6,5%. Le procedure di pignoramenti hanno raggiunto ad aprile negli Stati Uniti dei livelli record per il secondo mese di fila.

Macy's (US55616P1049) ha chiuso in ribasso del 6,7%. La seconda catena statunitense di grandi magazzini ha registrato lo scorso trimestre delle perdite superiori alle attese degli analisti.

Verizon Communications (US92343V1044) ha perso il 2,1%. Il secondo operatore delle telecomunicazioni degli USA ha ceduto una parte delle sue attività nella telefonia fissa a Frontier Communications (US35906A1088).

Home Depot (US4370761029) ha guadagnato lo 0,8%. Citigroup ha alzato oggi il suo rating sul titolo del leader a livello mondiale dei prodotti per il bricolage a "Buy" (per ulteriori dettagli clicca qui).

Dr Pepper Snapple (US26138E1091) ha chiuso in rialzo del 3,8%. Il gigante delle bevande analcoliche ha aumentato lo scorso trimestre i suoi utili più di quanto previsto dal mercato ed alzato le sue stime per l'intero esercizio.

Tra i petroliferi Exxon Mobil (US30231G1022) ha perso l'1,5%, Chevron (US1667641005) l'1,6% e ConocoPhillips (US20825C1045) l'1,9%. Il prezzo del petrolio ha chiuso oggi a New York in ribasso dell'1,6%.

Nel settore high-tech Intel (US4581401001) ha perso lo 0,5%. Il CEO di Intel Paul Otellini ha indicato ieri in un incontro con gli investitori che l'andamento degli ordini è stato nel secondo trimestre, finora, migliore del previsto. Le indicazioni arrivate da Otellini hanno limitato le perdite del titolo dopo che la Commissione Europea ha comunicato oggi di aver inflitto al colosso dei semiconduttori una multa record.

Applied Materials (US0382221051) ha chiuso in calo del 4,3%. Il primo fornitore al mondo di infrastrutture per la produzione di chip ha chiuso lo scorso trimestre in rosso ed indicato di attendersi delle perdite anche per il corrente trimestre.




✅ Unisciti alla rivoluzione del social trading di eToro. Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™. (sistema brevettato da eToro), ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders. Ottieni un conto Demo gratuito con 100.000€ di credito virtuale su eToro >>

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS