Wall Street chiude in calo, vendite su finanziari e petroliferi

Il Dow Jones ha perso lo 0,8%, l'S&P 500 l'1,1% e il Nasdaq Composite lo 0,5%.

CONDIVIDI
I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in ribasso. Il Dow Jones ha perso lo 0,8%, l'S&P 500 l'1,1% e il Nasdaq Composite lo 0,5%. Durante l'intera settimana il Dow Jones ha perso il 3,6%, l'S&P 500 il 5% ed il Nasdaq Composite il 3,4%. Il Nasdaq Composite aveva registrato nelle precedenti nove settimane una performance positiva.

Su Wall Street hanno pesato oggi le perdite dei settori finanziario e petrolifero.

Tra i bancari Bank of America (US0605051046) ha perso il 5,7%, Citigroup (US1729671016) il 2%, J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) l'1,8%, Wells Fargo (US9497461015) il 3,2% e Bank of New York Mellon (US0640581007) il 2,7%. Sheila Bair, la presidentessa della Federal Deposit Insurance Corporation (abbr. FDIC, l'istituzione che assicura i depositi delle banche e delle casse di risparmio negli USA), ha dichiarato oggi che gli amministratori delegati di alcune banche verranno sostituiti durante i prossimi mesi. Gli investitori temono che i ripetuti interventi del Governo nel settore bancario possano frenare la sua crescita.

Tra gli assicurativi Prudential Financial (US7443204091) ha chiuso in ribasso del 4,1%, MetLife (US59156R1086) del 3,6%, Lincoln National (US5341871094) dello 0,7% e Hartford Financial (US4165151048) dell'1%. Andrew Williams, il portavoce del Ministero del Tesoro, ha dichiarato oggi che alcune imprese impegnate nelle assicurazioni vita avranno accesso al TARP (Troubled Asset Relief Program), il piano da $700 miliardi promosso dall'ex-Segretario al Tesoro Henry Paulson per salvare il settore finanziario. Secondo quanto riporta però il "Wall Street Journal" almeno due delle sei compagnie assicurative che potrebbero ricevere dei fondi statali vorrebbero rifiutare l'offerta del Governo.

Tra i petroliferi Exxon Mobil (US30231G1022) ha perso lo 0,9%, Chevron (US1667641005) il 2% e ConocoPhillips (US20825C1045) l'1,8%. Il prezzo del petrolio ha perso oggi a New York quasi il 4%.

General Motors (US3704421052)
ha chiuso in calo del 5,2%. L'impresa di Detroit ha annunciato oggi di voler eliminare fino alla fine del 2010 1.100 concessionari ovvero circa il 20% della sua rete di vendita.

Alcoa
(US0138171014)
ha chiuso in rialzo del 3,3%. Goldman Sachs ha riavviato oggi la copertura sul titolo del gigante dell'alluminio con "Buy" (per ulteriori dettagli clicca qui).

Agilent Technologies (US00846U1016) ha perso il 3,8%. Il leader mondiale dei sistemi di test e di misura ha chiuso lo scorso trimestre in rosso ed indicato di attendersi per quest'anno un calo dei suoi ricavi del 25%.

Nordstrom
(US6556641008)
ha guadagnato il 7,8%. La catena di negozi d'abbigliamento ha registrato lo scorso trimestre un calo degli utili inferiore alle stime degli analisti e migliorato il suo outlook per l'intero esercizio.

Nel settore high-tech Red Hat (US7565771026) ha chiuso in rialzo del 9,6%. Secondo Jefferies un takeover dell'impresa leader del sistema operativo Linux sarebbe inevitabile (per ulteriori dettagli clicca qui).
Vuoi un conto trading demo con 50.000€ gratis per fare pratica? In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Vuoi un conto trading demo con 50.000€ gratis per fare pratica? In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption