Il Governo degli USA rinvia la vendita della sua partecipazione in Citigroup

Lo riportano diverse fonti tra cui il "New York Times".

CONDIVIDI

Il Governo statunitense ha deciso di rinviare la vendita della sua partecipazione in Citigroup (US1729671016). Lo riportano diverse fonti tra cui il "New York Times". L'aumento di capitale annunciato da Citigroup per rimborsare i fondi ricevuti nell'ambito del TARP ha registrato una domanda inferiore alle attese. Citigroup ha fissato perciò il prezzo di emissione a $3,15 per azione. Si tratta di uno sconto di circa il 9% rispetto al prezzo di chiusura di ieri. Gli USA avevano pagato per il 34% di Citigroup $3,25 per azione. Secondo un membro del Dipartimento del Tesoro citato dal "New York Times" il Governo avrebbe deciso perciò di non partecipare all'emissione di titoli perchè non intende conseguire una minusvalenza. Il Governo statunitense avrebbe dovuto vendere $5 miliardi di titoli di Citigroup. Gli USA dovrebbero ora cedere la loro intera partecipazione nella banca newyorkese nei prossimi 6-12 mesi.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption