Petrolio: Gli USA diventeranno il maggiore produttore mondiale entro il 2020

petrolio-gli-usa-diventeranno-il-maggiore-produttore-mondiale-entro-il-2020
La produzione di petrolio degli USA aumenterà fortemente nei prossimi anni. © Shutterstock

Lo afferma l'AIE nel suo rapporto annuale "World Energy Outlook".

CONDIVIDI

Gli USA supereranno l'Arabia Saudita e diventeranno entro il 2020 il maggiore produttore al mondo di petrolio. Lo afferma l'Agenzia Internazionale per l'Energia (abbr. AIE) nel suo rapporto annuale "World Energy Outlook". L'organizzazione con sede a Parigi indica che la mappa globale dell'energia dovrà essere ridisegnata a seguito della rinascita del settore negli USA. A spingere la produzione statunitense sarà il boom dello sfruttamento dei giacimenti di scisto. L'aumento della produzione condurrà ad un continuo calo delle importazioni statunitensi di idrocarburi. L'AIE prevede di conseguenza che gli Stati Uniti diventeranno un esportatore netto attorno al 2030. Nel 2035 gli Stati Uniti dovrebbero importare meno di due milioni di barili al giorno, quasi tre quarti in meno rispetto ad oggi. Ciò non vuol dire però che il ruolo dell'OPEC a livello globale diminuirà, anzi. La quota del cartello dei paesi esportatori di greggio nella produzione mondiale salirà dall'attuale 42% al 50% nel 2035. Ad acquistare il petrolio dell'OPEC saranno in futuro soprattutto i paesi asiatici. A far lievitare la produzione dell'OPEC sarà l'Iraq, destinato a divenire il primo fornitore della Cina. L'AIE si attende che il paese mediorientale sorpasserà nel 2030 la Russia e diventerà il secondo produttore mondiale. Per quanto riguarda la domanda di petrolio l'AIE prevede, tra oggi e il 2035, una crescita a livello globale del 14% a 99,7 milioni barili al giorno. Si tratta di 700.000 barili in giorno in più rispetto al precedente "World Energy Outlook". L'AIE ha rivisto al rialzo le previsioni sulla domanda da parte della Cina, dell'India e del Medioriente.

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro