La Fed inasprisce le regole per le banche straniere

la-fed-inasprisce-le-regole-per-le-banche-straniere
La Fed vuole inasprire le regole per le banche straniere. © iStockPhoto

La Fed teme che l'eventuale collasso di una banca straniera possa danneggiare il sistema finanziario USA.

CONDIVIDI

Gli USA temono che l'eventuale collasso di una banca straniera possa danneggiare il loro sistema finanziario e costare miliardi ai contribuenti. La Federal Reserve ha deciso che in futuro anche le istituzioni finanziarie non statunitensi ma operanti nel Paese che dispongono a livello globale di più di $50 miliardi di asset dovranno sottoporsi ai suoi "stress tests". Le banche dovranno inoltre riunire le loro sussidiarie sotto il tetto di una holding statunitense. Secondo la Fed la crisi finanziaria avrebbe evidenziato che le banche straniere hanno delle limitate possibilità di supportare le loro attività statunitensi che operano in condizioni di stress. La Fed ha inoltre aggiunto che la capacità e la disponibilità dei governi ad agire come sostegno delle loro grandi istituzioni finanziarie si è ridotta a livello globale. Le nuove regole dovrebbero entrare in vigore il 1 luglio del 2015.

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro