General Electric: I conti non convincono, il titolo sotto pressione

general-electric-i-conti-non-convincono-il-titolo-sotto-pressione
Il logo di General Electric.

I ricavi delle attività industriali del conglomerato hanno registrato lo scorso trimestre un calo.

General Electric (US3696041033) ha annunciato oggi di aver aumentato nel primo trimestre del 2013 l'utile netto del 16% a $3,5 miliardi, pari a $0,34 per azione. Su base adjusted l'utile del conglomerato ha ammontato a $0,35 per azione. Il dato ha corrisposto alle stime del consensus. General Electric ha beneficiato lo scorso trimestre della solida performance delle sue attività nell'industria aeronautica e nei trasporti, le deboli condizioni dell'economia in Europa hanno però pesato sulle sue attività nei settori energetico ed idrico. I ricavi sono scesi leggermente a $35 miliardi ma hanno superato le previsioni degli analisti che erano di $34,51 miliardi. I ricavi delle attività industriali sono calate lo scorso trimestre del 6% a $22,3 miliardi. I ricavi di GE Capital sono invece aumentati dell'1,7% a $11,54 miliardi. Il portafoglio ordini è aumentato rispetto al trimestre precedente da $210 miliardi a $216 miliardi ed ha raggiunto in questo modo un nuovo livello record. Secondo il CEO Jeff Immelt i mercati di General Electric sarebbero stati "misti". Gli USA e i mercati emergenti avrebbero registrato un andamento in linea con le aspettative, le condizioni in Europa si sarebbero ulteriormente indebolite. Nel pre-borsa il titolo perde al momento il 2,4%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS