Wall Street, gli indici incrementano il rosso

wall-street-gli-indici-incrementano-il-rosso
Wall Street è in rosso a metà seduta. © iStockPhoto

I settori dei beni di consumo e delle telecomunicazioni soffrono in particolar modo.

I principali indici azionari statunitensi hanno incrementato il rosso. Il Dow Jones perde al momento l'1% e il Nasdaq Composite lo 0,9%. L'FMI ha tagliato le sue previsioni sul PIL della Cina. L'OCSE ha da parte sua rivisto al ribasso le stime sull'economia globale. Sul mercato è inoltre riaumentata l'incertezza sulle prossime mosse della Fed. Gli investitori temono che la Banca Centrale degli USA possa ridurre gli stimoli monetari già a partire dalla prossima estate. Il settore dei beni di consumo è particolarmente debole. Procter & Gamble (US7427181091) perde il 2,2% e Coca-Cola (US1912161007) il 2,6%. Nel settore delle telecomunicazioni AT&T (US00206R1023) perde l'1,1% e Verizon Communications (US92343V1044) il 3,2%. Il governo statunitense è giunto alla conclusione che l'ingresso della giapponese Softbank (JP3436100006) nel capitale di Sprint Nextel (US8520611000) non presenta rischi per la sicurezza del Paese.
Brocade (US1116211087) perde l'1,7%. Morgan Stanley ha tagliato il suo rating sul titolo dell'impresa specializzata in soluzioni di storage networking ad "Underweight". Smithfield Foods (US8322481081) guadagna il 25,3%. Il maggiore produttore al mondo di carne suina ha annunciato che verrà acquisito dal gruppo cinese Shuanghui International Holdings per $7,1 miliardi.
SLM Corp. (US78442P1066) guadagna il 3,2%. La compagnia specializzata nell'erogazione di prestiti agli studenti ha annunciato che si scinderà in due parti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS