Borsainside.com

Wall Street chiude poco mossa e contrastata dopo la Fed

wall-street-chiude-poco-mossa-e-contrastata-dopo-la-fed
Wall Street ha chiuso poco mossa e contrastata. ©SeanPavonePhoto - Shutterstock

Il Dow Jones e l'S&P 500 hanno perso lo 0,1%, il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,3%. Riflettori puntati sulla riunione della Fed.

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi poco mossi e contrastati. Il Dow Jones e l'S&P 500 hanno perso lo 0,1%, il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,3%. Il Dow Jones ha guadagnato a luglio il 4%, l'S&P 500 il 5% e il Nasdaq Composite il 6,6%.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

I riflettori sono stati tutti concentrati sulla riunione del comitato esecutivo della Fed. La Banca Centrale degli USA ha lasciato i tassi invariati e confermato che continuerà ad acquistare asset per $85 miliardi al mese. La Fed non ha fornito alcuna indicazione sul suo piano di riduzione degli stimoli monetari. La Fed ha inoltre rivisto al ribasso il suo outlook sull'economia ed indicato che il persistente basso d'inflazione rappresenta un rischio. Wall Street ha in un primo momento reagito positivamente alle indicazioni fornite dalla Fed, ma si è poi indebolita costantemente fino alla fine delle contrattazioni.

In precedenza dal fronte macroeconomico erano arrivati dei segnali decisamente positivi. Il PIL degli USA è cresciuto nel secondo trimestre dell'1,7% contro il +1,1% atteso dagli economisti. Il settore privato statunitense ha oltre a ciò creato lo scorso mese più posti di lavoro di quanto atteso dal mercato. Anche il Chicago PMI, un indicatore del settore manifatturiero, ha superato le attese.

Sul fronte societario la maggior parte delle ultime trimestrali della stagione degli utili ha potuto battere le previsioni degli analisti.

Comcast (US20030N2009) ha guadagnato il 5,6%. Il primo operatore via cavo degli USA ha annunciato per il secondo trimestre un utile di $0,67 per azione. Il consensus era di $0,65 per azione.

Humana (US4448591028) ha chiuso in rialzo del 2,2%. La compagnia di assicurazione sanitaria ha annunciato per il secondo trimestre un utile di $2,63 per azione. Il consensus era di $2,47 per azione.

MasterCard (US57636Q1040) ha guadagnato l'1,5%. Il gigante delle carte di credito ha aumentato nel secondo trimestre l'utile ed i ricavi più di quanto atteso dagli analisti.

Symantec (US8715031089) ha guadagnato il 9,6% L'utile adjusted dell'impresa impegnata nella sicurezza informatica si è attestato nel primo trimestre fiscale a $0,44 per azione. Il consensus era di $0,36 per azione.

Amgen (US0311621009) ha perso il 2,6%. L'utile del leader mondiale della biotecnologia è sceso nel secondo trimestre a causa dell'aumento dei costi di produzione e ricerca.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS