Il prezzo del petrolio vola su tensioni Siria

il-prezzo-del-petrolio-vola-su-tensioni-siria
Il prezzo del petrolio ha chiuso in forte rialzo. © Shutterstock

Il prezzo del petrolio ha raggiunto i massimi livelli da maggio 2011.

Il prezzo del petrolio ha chiuso oggi in forte rialzo. Il future sul Crude (WTI) con scadenza ottobre ha guadagnato oggi al NYMEX il 2% a $110,53 al barile. Era dal maggio del 2011 che il prezzo del petrolio non chiudeva a tali livelli.

A spingere le quotazioni dell'oro nero sono stati di nuovo i timori legati alle tensioni geopolitiche in Siria. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che il suo Paese continuerà a fornire il suo sostegno al governo siriano in caso di attacco militare da parte degli USA. Barack Obama ha da parte sua affermato che per quanto riguarda la crisi siriana si rivolgerà dalla Casa Bianca al popolo americano martedì.

Il prezzo del petrolio ha anche beneficiato dei deludenti dati sull'occupazione negli USA che hanno alimentato le speranze su un rinvio della riduzione degli stimoli monetari da parte della Fed.

Durante l'intera settimana il greggio si è apprezzato a New York del 2,7%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS